Richiamo alimentare: la salmonella colpisce ancora, fare la massima attenzione

La salmonella è ancora la protagonista di un richiamo alimentare, uscito sul sito ufficiale del Ministero della Salute. Trovata all’interno delle salsicce.

salmonella nelle salsicce
Salmonella (Canva)

Il virus della salmonella ha colpito ancora e questa volta ha preso di mira che la popolazione consuma in particolar modo: le salsicce. Tutti i dettagli sono usciti nel richiamo alimentare pubblicato sul sito ufficiale del Ministero della Salute e di seguito sono riportate tutte le informazioni del caso.

Salmonella all’interno delle salsicce: nuovo richiamo alimentare

scheda richiamo salsicce
Scheda richiamo alimentare (Screen Ministero della Salute)

?GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Il richiamo alimentare è apparso sul sito del Ministero della Salute il giorno 31 ottobre 2022 e riguarda la confezione di Salsiccia Stagionata del marchio Bartoloni Salumi commercializzato da Bartoloni Carni di Bartoloni Elisabetta & C. snc. La contaminazione è avvenuta presso l’azienda produttrice stessa situata in Fogliano Spoleto (PG).

Il lotto di produzione riguarda quello prodotto nella giornata del 13/09/2022 avente come data di scadenza il 23/05/2023. Le confezioni commercializzate sono in origine sottovuoto dal peso di circa 2 kg. Il motivo del richiamo alimentare, come accennato, è di nuovo la presenza di salmonella. Tra le avvertenze della scheda del richiamo alimentare è indicato di non consumare il prodotto e di restituirlo al punto vendita acquistato.

L’infezione da salmonella è una comune malattia batterica che colpisce il tratto intestinale. Alcune persone, anche se infettate dal virus, non presentano sintomi. Tuttavia, invece, altre sviluppano sintomi come febbre , diarrea, crampi addominali tra le 8 e le 72 ore dall’esposizione.

La maggior parte delle persone guarisce nel giro di pochi giorni o di una settimana senza un trattamento specifico. Ma in alcuni casi, la diarrea può causare una grave disidratazione e richiede l’assistenza medica. Inoltre, se l’infezione si diffonde oltre l’intestino, possono insorgere che possono essere letali. Il rischio di contrarre l’infezione da salmonella è più elevato quando si viaggia in Paesi che non dispongono di acqua potabile pulita e di un corretto smaltimento delle acque reflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.