Il trucco della spugnetta ti farà avere delle piante belle e rigogliose

Se desideri che le tue piante siano sempre belle e rigogliose quando invece molto spesso le vedi flosce e sofferenti, ecco il trucco che ti serve per risolvere il problema.

pianta sofferente
Pianta sofferente (Canva)

In tutti i modi hai cercato di farla riprendere e di riportarla in vita ma a quanto pare nulla è servito perché la tua pianta sembra non avere più forze ed energie per rinascere.

Quindi che fare? Arrendersi all’evidenza che la sua vita è giunta al termine oppure cercare una soluzione alternativa? Io preferisco la seconda opzione. E se è l’orchidea la pianta che sta soffrendo in casa tua, vedrai che potrai riportarla in forze con questo trucco.

Il trucco che farà tornare le tue piante rigogliose

orchidea
Orchidea fiorita (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI ?:

Pianta bellissima per i suoi fiori dai colori meravigliosi, è tra le più richieste per adornare casa e giardino. Questa pianta non è infatti difficile da coltivare anche in casa: l’importante è prestare attenzione ad alcuni aspetti. Deve infatti essere annaffiata moderazione e deve essere sufficientemente esposta al sole. Pensi di aver fatto qualche errore perché la tua pianta non la vedi molto in forma? Aspetta a buttarla, perché questo trucco potrebbe riportarla in vita in poco tempo.

Procurati i seguenti strumenti e segui passo passo ciò che ti andrò a dire:

  1. cannella in polvere:
  2. Una bottiglia di plastica
  3. Un paio di forbici di piccole dimensioni
  4. Un vaso per piante
  5. Un vaporizzatore
  6. Corteccia
  7. Un sacchetto di plastica
  8. Una spugna per lavare i piatti

Ora che ti sei procurato tutto ecco come devi procedere. Per prima cosa togli la tua orchidea dal vaso e puliscila a fondo per togliere le parti marce e secche. Se è necessario aiutati con le forbici. Dopo aver fatto questa pulizia preliminare cospargi con la cannella in polvere il nucleo dell’orchidea. Ciò che farà questo ingrediente dal potere cicatrizzante è far seccare e chiudere tutti tagli della pianta, in modo tale da evitare che i microrganismi quali muffe e funghi facciano il loro ingresso.

Dopo queste due operazioni lascia riposare l’orchidea in un luogo asciutto per circa 48 ore: vedrai che i tagli vivi si asciugheranno alla perfezione. Una volta trascorso il tempo necessario, rinvasa la pianta con la bottiglia di plastica che ti sei procurato. Tagliala in orizzontale facendo in modo che la bottiglia vada ad ospitare la pianta nella sua interezza. Con alcuni fori sulla bottiglia l’acqua potrà poi defluire.

Per creare la base della bottiglia su cui crescerà la pianta utilizza la spugna per lavare i piatti, ma prima di inserirla alla base della bottiglia vaporizzala. Ora puoi prendere il sacchetto di plastica e inserirvi all’interno il vaso con la pianta. Chiudi il tutto con un laccio metallico e vedrai che all’interno della bottiglia si creerà un microclima che permetterà alla pianta di risollevarsi. Ora non ti resta che posizionare il vaso chiuso dalla bottiglia e dal sacchetto all’interno di un luogo luminoso e aspettare.

Dopo qualche mese, se vedi delle nuove radici allora vuol dire che la tua orchidea si è ripresa. A quel punto puoi mettere la piantina in un vaso ma prima inseriscici all’interno la corteccia che proteggerà le sue radici. Ora non ti resta che prenderti cura della tua orchidea normalmente, ma questa volta facendo attenzione a non farla quasi morire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.