La gelosia non è sana in un rapporto soprattutto quando si trasforma così

Il vostro partner è eccessivamente geloso? Atteggiamenti ossessivi non sono certo sani in una relazione, ecco come riconoscerli.

Gelosia ossessiva
Fidanzata gelosa del partner (Download da Adobe Stock)

Vi è mai capitato di dover fare i conti con una gelosia morbosa? Moltissime persone ci convivono e non riescono a vivere liberamente e serenamente la propria vita a causa dell’ossessivo atteggiamento del proprio partner.

Le gelosia patologica è un vero è proprio disturbo che può essere riconosciuto attraverso alcuni specifici sintomi. Quando la gelosia è eccessiva provoca sensazioni alquanto negative nell’altra persona, come ad esempio vergogna, insicurezza, ansia, preoccupazione e molto altro ancora.

Un’ossessiva gelosia provoca anche molto disagio nei confronti di chi ne è vittima perché si ritroverà a fare i conti con attenzioni troppo soffocanti da parte del proprio partner. Ma quando questa diventa eccessiva al punto da trasformarsi in una vera e propria problematica? Nei successivi paragrafi vi spieghiamo come può trasformarsi la gelosia rendendo il rapporto non sano.

Se la gelosia si trasforma in questo modo il rapporto non sarà più sano, ecco come riconoscere quella ossessiva ed eccessiva

Eccessiva gelosia
Ragazzo geloso spia la fidanzata (Download da Adobe Stock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

La gelosia diventa eccessiva quando diventa davvero esagerata, quando chi la prova non riesce a metterla da parte nemmeno davanti a prove che dimostrano che le accuse sono infondate. Le reazioni che può provocare sono molto intense e spesso diventano anche violente.

Ci sono alcuni atteggiamenti che non possono essere ignorati e che vi faranno capire che il vostro partner sta manifestando una gelosia ossessiva e morbosa. Chi prova questo ‘sentimento’ spesso avverte anche sensazioni di ansia, impotenza e depressione e tende anche ad isolarsi. È anche possibile che senta il bisogno di abusare di farmaci, alcolici e sostanze stupefacenti e che manifesti atteggiamenti violenti e aggressivi.

Un soggetto troppo geloso spesso va in paranoia e diventa molto sospettoso nei confronti delle altre persone. Inoltre, tende a controllare continuamente il partner, lo accusa, gli vieta di uscire con alcuni individui e dà vita a discussioni che il più delle volte si trasformano in veri e propri interrogatori.

Molti esperti considerano la gelosia patologica come una parte di una personalità che può essere affetta da un delirante disturbo. Potrebbe derivare da una patologia psicologica di tipo ossessivo- compulsivo, o essere la conseguenza di altre problematiche come la depressione, l’abuso di alcol e sostanze stupefacenti e altro ancora.

Per quanto riguarda invece la gelosia paranoica sono tante le cause che la determinano, come ad esempio la profonda ed irrazionale paura di perdere il partner. Questa paura viene spesso accompagnata da una mania di controllo e possessione verso il partner. Il soggetto che prova un’ossessiva gelosia ha solitamente una scarsa autostima, teme di non essere abbastanza per il partner ed è per questo che ha paura di essere abbandonato.

Curare la gelosia ossessiva è possibile? In questi casi è fondamentale che il soggetto inizi una psicoterapia al fine di individuare le cause del problema e trovare delle possibili soluzioni. Molto utile può essere anche una terapia di coppia per far capire ai partner il giusto atteggiamento da adottare l’uno nei confronti dell’altro. La psicoterapia ad indirizzo cognitivo-comportamentale è un approccio che ha dato fino ad ora ottimi risultati. Infatti è in grado di aiutare il paziente a superare la paura dell’abbandono e ad avere più fiducia in se stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.