Metti un seme di pera in frigo e guarda cosa accade: una cosa davvero unica

Se si mette un seme in frigo è possibile coltivare un pero: i peri cresciuti dai semi saranno belli, ma per i frutti bisognerà attendere.

coltivazione semi pere frigo
Ragazza davanti al frigorifero (Canva)

C’è un metodo fantastico per far crescere un pero partendo da un semplice seme messo in frigorifero. Una tecnica che in pochi conoscono ma che è formidabile. Gli agricoltori esperti non sfruttano questo metodo per svariati motivi. Produrre una pianta partendo dal seme, infatti, comporta diversi effetti poco adatti al commercio.

Coltivare un pero dal seme significa far crescere una pianta meno resistente rispetto a una propagata per innesto. Inoltre, si tratta di una pianta che potrebbe non produrre frutti, o comunque produce frutti dopo molti anni di vita. Tuttavia, per coltivare in casa una bella piantina di pero, si può provare questo metodo divertente e semplice da mettere in pratica.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E SU TIKTOK

Coltivare un pero partendo dal seme: basta mettere il seme in frigo

albero pero coltivazione seme
Coltivazione semi in frigo (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Se gli alberi propagati per innesto producono frutti velocemente e in modo uniforme, per quanto riguarda una coltivazione alternativa, come quella del seme in frigo, la situazione è diversa. Coltivare un pero partendo dal seme regala grande soddisfazione, uno sfizio da provare, ma da dove iniziare?

Raccogliamo una decina di pere mature, possibilmente di tre varietà differenti. Tagliamole e preleviamo i semi. Una volta raccolti circa 30 semi, li lasciamo asciugare, dopodiché li avvolgiamo, a gruppi di tre, in un tovagliolo inumidito. Infiliamo il tovagliolo bagnato con all’interno i semi in un sacchetto di plastica e sigilliamo.

tecnica crescita pero frigorifero
Trapianto di alberelli (Canva)

Posizioniamo i sacchetti in frigorifero e aspettiamo un paio di settimane. Due due o tre settimane, alcuni semi avranno germogliato. Selezioniamo i semi con i germogli migliori, dopodiché, li preleviamo e li piantiamo in vasetti contenenti terriccio morbido e compost. Piantiamo i semi in superficie, a una profondità di 3 cm, e lasciamo i vasi a temperatura ambiente, magari su un davanzale, in modo che possano prendere luce.

Inumidiamo il terriccio, questo deve essere sempre leggermente umido, ma non zuppo. Quando le piantine avranno raggiunto un’altezza di 40/50 cm, prendiamo le più robuste e trapiantiamole in un vasi più ampi, oppure in giardino, a distanza di svariati metri l’una dall’altra. I peri che andiamo a coltivare raggiungeranno un’altezza di 7/10 metri e non produrranno frutti per i primi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.