Perché viene il “mal d’orecchio” e come guarire in poche mosse

A che cosa è dovuto il mal d’orecchio e che cosa possiamo fare per farlo passare facendo così sparire il forte dolore che lo contraddistingue.

Donna con dolore ad un orecchio
Donna con dolore ad un orecchio (Foto Canva)

Il mal d’orecchio è una condizione fisica molto comune ed anche molto fastidiosa, che riguarda la comparsa di un dolore di entità che va dal leggero e sopportabile ad una intensità maggiore. E può riguardare tanto un solo orecchio quanto entrambi.

In relazione alla frequenza con la quale il mal d’orecchio può persistere, esso va dalle poche ore fino anche a giorni e giorni. Esistono anche situazioni per le quali questa situazione diventa cronica e finisce con l’essere presente pure per due settimane ed anche più.

Quando avviene questo è consigliabile avvertire subito il proprio medico di base in merito a quanto ci sta succedendo, e rivolgersi anche ad uno specialista. Le cause di tale situazione a cosa possono essere ricondotte? Ci sono diverse fonti di origine, di seguito possiamo vedere quali sono le più note.

Mal d’orecchio, i sintomi ed i rimedi più efficaci

Dolore ad un orecchio in corso
Dolore ad un orecchio in corso (Foto Canva)

A volte l’origine del mal d’orecchio è da ricercare nella presenza di una infezione. Però ci sono anche altri motivi dai quali tutto ciò può trarre origine. Come ad esempio una condizione che comporta del dolore riflesso. Ovvero una condizione dolorifica che parte da un posto diverso, come un dente.

Leggi anche: Senti questa sensazione sul viso? Potrebbe essere nevralgia: ecco cosa fare

Che cosa fare per far sparire il dolore?

Leggi anche: Debiti cancellati: arriva la svolta tanto attesa. Chi potrà avere questo beneficio

Leggi anche: Acqua del rubinetto contaminata in questi Comuni, non puoi usarla nemmeno cuocere la pasta

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

  • applicare un impacco caldo o freddo;
  • fare ricorso una soluzione di aceto di sidro di mele e di alcol isopropilico;
  • usare una soluzione di perossido di idrogeno e acqua;
  • masticare o succhiare una caramella;
  • provare l’olio d’oliva caldo per ammorbidire il cerume;
  • cambiare la propria postura durante le ore di riposo;
  • applicare gocce per le orecchie omeopatiche;
  • ricorrere ad antidolorifici da banco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.