Uova 🥚 e colesterolo alto: quello che devi sapere se vuoi davvero stare bene

Che cosa c’è da conoscere in relazione alla associazione tra uova e colesterolo alto. Si possono mangiare? E se si, in quali quantità?

Delle uova fresche
Delle uova fresche (Inran.it)

Uova e colesterolo alto, chi soffre di questa condizione fisica può mangiarle? Il colesterolo è una molecola molto importante, autoprodotta dall’organismo mediante il lavoro del fegato. Serve per formare le membrane cellulari oltre che a partecipare al sorgere di diversi ormoni.

Ma in quantità eccessive fa male ed espone chi ne è colpito al rischio di incorrere con accresciute possibilità a malattie di natura cardiovascolare. E quindi ad ictus, ad infarto, ad ipertensione e quant’altro. La assunzione del colesterolo in eccesso, se associata a condizioni negative come l’abuso di alcolici, una condizione di obesità od uno stile di vita sedentario non fa altro che fare crescere i rischi.

Riguardo al rapporto tra uova e colesterolo alto, ci sono degli aspetti che vanno chiariti. Le uova non sono certo un tipo di alimento da considerare negativo. Al loro interno di sono elevati quantitativi di proteine e poi le vitamine A, del gruppo B e D in particolare, oltre a sali minerali come il ferro, il calcio ed il fosforo.

Uova e colesterolo alto, quante a settimana?

Delle uova sode
Delle uova sode (Foto Canva)

È ovviamente l’assunzione in quantità superiori a quanto consigliato a rappresentare un fattore di possibile pericolo per la salute. La maggiore quantità di colesterolo si concentra all’interno del tuorlo. Mangiarne troppo con cadenza quotidiana rende più probabile il finire con l’incappare in rischi legati a cardiopatie.

DAI UNO SGUARDO ANCHE A QUESTO CONTENUTO: Quello che sai sulla dieta potrebbe essere completamente sbagliato: sfatiamo un mito

DAI UNO SGUARDO ANCHE A QUESTO CONTENUTO: Pensi di aver provato di tutto per dimagrire? Prova la dieta a punti e potrebbe essere la volta buona

Questo rischio è stato inquadrato in una percentuale del 25%. Studi recenti sostengono comunque che è possibile mangiare più di un uovo alla settimana, senza che ci siano dei fattori di rischio. Il discorso cambia se invece si aumenta tale quantità.

DAI UNO SGUARDO ANCHE A QUESTO CONTENUTO: Dieta col piede giusto: 6 trucchi per non perdere la voglia di dimagrire

Risulta quindi, da questi studi, che un più elevato introito di colesterolo attraverso il cibo (la cosa riguarda proprio le uova, n.d.r.) è legato ad una ridotta produzione di colesterolo del fegato.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Il resto lo farebbero altri fattori, come la predisposizione e la ereditarietà. Ma per ridurre ogni possibile pericolo si consigli di assumere uno stile di vita sano ed equilibrato, sia a tavola che non.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.