Gravidanza 🤰: si può mangiare la crema pasticcera? Cosa dicono gli esperti in merito

Siete in dolce attesa e avete voglia di uno spuntino goloso? Capiamo insieme se si può mangiare la crema pasticcera in gravidanza.

Mangiare crema gestazione
Crema pasticcera in gravidanza (Fonte foto Canva)

La crema pasticcera è una delle farciture più usate per torte, cornetti, biscotti e tante altre ricette golose: è possibile mangiarla in gravidanza senza correre alcun rischio? La risposta, in realtà, dipende. Infatti ci sono una serie di rischi associati a un ingrediente di questa preparazione. Tuttavia, è possibile ovviare al problema, senza dover rinunciare a un momento di golosità. Scopriamo di più a riguardo.

Crema pasticcera in gravidanza sì o no?

Crema a base di uova in dolce attesa
Donna incinta che mangia dei dolci (Fonte foto Canva)

La crema pasticcera è una preparazione classica della tradizione dolciaria del nostro Paese. Tra i suoi ingredienti, ci sono amido o altri addensanti, zucchero, latte, limone, vaniglia e uova.

Queste ultime, in particolare, non sempre possono essere consumate in gravidanza.

POTREBBE PIACERTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Si può mangiare la frutta secca in gravidanza? La risposta ti lascerà senza parole

In particolare, durante la gestazione le uova crude dovrebbero essere categoricamente eliminate dalla propria alimentazione: senza sottoporre a cottura questi alimenti, non è possibile eliminare il bacillo della salmonella e il compilobatterio.

Si tratta di due agenti patogeni che colpiscono la futura mamma, ma non il feto. Per questo, le uova possono essere mangiate in gravidanza solo se fritte, bollite e – più in generale – ben cotte.

LEGGI ANCHE: Mangiare i datteri in gravidanza fa bene o fa male? C’è anche un altro retroscena da considerare

Generalmente, la crema pasticcera fatta in casa non viene fatta cuocere a lungo. Di conseguenza, non abbiamo la certezza che gli agenti patogeni siano completamente stati eliminati dalle uova.

Per ovviare al problema, tuttavia, è sufficiente evitare di utilizzare uova fresche, di propria produzione o acquistate localmente, optando per le uova pastorizzate. In questo caso, possono essere consumate anche crude: il procedimento della pastorizzazione, infatti, distrugge tutti i batteri, lasciando intatte le proprietà nutritive.

La ricetta per la crema pasticcera da mangiare in gravidanza

Insomma, l’adozione di opportune precauzioni, è possibile mangiare la crema pasticcera in gravidanza.

In ogni caso, non è strettamente necessario utilizzare le uova per procedere alla preparazione di una gustosissima farcia per torte e dolcetti.

Infatti, possiamo preparare la crema anche rinunciando a questo ingrediente. Per farlo, avremo bisogno di:

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

  • 500 ml di latte di origine animale o vegetale;
  • 100 grammi di zucchero;
  • 40 grammi di amido di mais;
  • Estratto di vaniglia q.b.

Basterà versare in una pentola lo zucchero e l’amido di mais, mescolando gli ingredienti con un cucchiaio di legno. Alle polveri occorrerà poi aggiungere il latte di soia e la vaniglia, amalgamando bene il composto.

Infine, dovremo trasferite la pentola sul fuoco, continuando a mescolare per 5-7 minuti fino a quando la nostra crema non si sarà addensata.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.