Si può mangiare la frutta secca in gravidanza? La risposta ti lascerà senza parole

Mangiare frutta secca in gravidanza sì o no? Scopriamo se questa classe di alimenti è indicata per le future mamme.

Frutta secca in gravidanza
Si può mangiare la frutta secca in gravidanza? (Fonte foto Canva)

Noci, nocciole, mandorle e tutti gli alimenti che rientrano nella categoria della frutta secca non solo non costituiscono un pericolo per la salute delle donne in dolce attesa e del feto ma, anzi, il loro consumo è caldamente raccomandato durante la gestazione. Perché bisognerebbe mangiare la frutta secca in gravidanza? Elenchiamo tutti i benefici e le possibili controindicazioni di questi cibi.

Mangiare la frutta secca in gravidanza: tutti i benefici

Donna incinta
Donna incinta dalla medica (Fonte foto Canva)

Mangiare la frutta secca in gravidanza è raccomandato per via degli effetti positivi che questi alimenti esercitano sia sulla futura mamma che sul feto. A sostenerlo sono numerosi studi, tra cui quello condotto dal Barcelona Institute for Global Health.

I ricercatori hanno messo in luce i numerosi risvolti benefici associati al consumo di tali cibi, in special modo durante i primi tre mesi della gestazione.

Mandorle, arachidi, pinoli e via dicendo, infatti, favoriscono lo sviluppo cognitivo, riducendo il rischio di problemi di concentrazione e di memoria.

LEGGI ANCHE: Gravidanza: si possono mangiare o no le castagne? La risposta che non ti aspetti

Non solo: secondo gli esperti, mangiare questi alimenti durante la gestazione previene l’insorgenza di allergie alla frutta secca durante l’infanzia.

Particolarmente consigliato, inoltre, è il consumo di mandorle, noci e nocciole, per via del loro elevato contenuto di folati. Queste sostanze sono fondamentali durante la gestazione, poiché proteggono e favoriscono lo sviluppo dell’embrione.

Infine, l’apporto di acidi grassi come Omega-3 e Omega-6 aiuta lo sviluppo cardiovascolare del feto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Gravidanza: si possono mangiare i fichi secchi? La risposta degli esperti

Frutta secca durante la gestazione: controindicazioni ed effetti collaterali

Sebbene, come abbiamo anticipato, mangiare frutta secca sia consigliato alle donne in gravidanza, ci sono una serie di precauzioni che è essenziale osservare per evitare possibili effetti collaterali.

La prima domanda che dovremmo porci riguarda le quantità giornaliere da assumere. Noci, mandorle, nocciole e via dicendo, infatti, risultano particolarmente caloriche.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Per questo, dovremmo chiedere al nostro medico di stabilire una dose quotidiana da non superare.

Mangiare la frutta secca polposa durante la gestazione è sconsigliato alle pazienti diabetiche, per via dell’elevato apporto di zuccheri.

Attenzione anche alle allergie: è bene assicurarsi che il consumo di questi alimenti non determini la comparsa di effetti collaterali come orticaria, disturbi gastrointestinali e gonfiore addominale.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.