Solo 5 minuti per preparare delle buonissime trecce alle mele: golosissime, ti conquisteranno subito

Nessuna idea per l’antipasto o per il dolce del cenone di Capodanno o della Vigilia di Natale? Ecco qualche suggerimento goloso!

Treccia (Canva – inran.it)

Quante cose si possono fare con la marmellata e la confettura? Naturalmente le risposte più facili sono i classici, come l’abbinamento con i formaggi morbidi e i cracker e anche le deliziose marmellate, ma questa è la risposta migliore. Ecco un suggerimento goloso che accontenterà tutti per le feste.

Le trecce di marmellata sono perfette per il brunch se vi piacciono le cose più dolci della vita o possono essere usate come cocktail appy (appie? come si scrive?) se siete più orientati verso il salato. Potete mangiare entrambe le cose o entrambe quando volete, chi sono io per dirvi come vivere la vostra vita, giusto? Ok, passiamo alla ricetta!

Treccia dolce marmellata e vaniglia! Il dolce di Natale perfetto

Dolce (Canva – Inran.it)

Le trecce sono dei dolci (o anche dei salati) perfetti per la Vigilia o per il pranzo di Natale. Nella versione dolce, ne esistono moltissime versioni: con confettura, al cioccolato, con la frutta secca. Insomma, una golosità che conquista proprio tutti dai grandi ai più piccoli. Inoltre, la base di pasta sfoglia si presta anche a condimenti salati come: formaggio, prosciutto, salsiccia e chi più ne ha più ne metta. Vediamo cosa vi servirà:

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

  • Un rotolo di pasta sfoglia
  • 1/2 tazza di formaggio cremoso a temperatura ambiente
  • 3-4 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 uovo fresco di fattoria
  • 1 vasetto di LSF Raspberry Vanilla.

Per prima cosa preriscaldate il forno a 200°. Dopo aver fatto ciò, dovrete stendere la pasta sfoglia. Dividete la pasta sfoglia in tre sezioni (verticalmente) senza tagliare la pasta, basta sfiorare il coltello con una pressione sufficiente a farvi vedere le linee sulle due sezioni esterne, tagliate circa un centimetro o un centimetro e mezzo da entrambe le estremità in modo da avere un lembo su ciascuna estremità della sezione centrale (vi servirà per ripiegare la treccia).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → I dolci di Natale saranno il massimo se li farcisci con questa deliziosa crema al rum | Ricetta facilissima

Mescolate il formaggio cremoso e gli ingredienti secchi (aglio in polvere + sale se si tratta di una treccia salata o zucchero a velo se si tratta di una treccia dolce) fino a quando il formaggio cremoso non sarà spalmabile. Procedere quindi a stendere uno strato uniforme di crema di formaggio al centro della pasta sfoglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → Se vuoi preparare una frittura croccante e senza unto, ho qui qualche trucco che fa al caso tuo

Quindi spalmate la marmellata o la gelatina in modo uniforme sopra la crema di formaggio (a me piace una quantità generosa perché adoro le marmellate e le gelatine, ma fate attenzione a foderare bene la teglia se spalmate la marmellata in modo spesso perché l’eccesso potrebbe colare sulla teglia e bruciare (lo vedete nella mia immagine qui sotto), non influisce sulla pasta sfoglia ma lascia un po’ di confusione.

Prendete un coltello da cucina e iniziate a praticare delle piccole fessure in diagonale su ogni lato degli strati esterni di pasta sfoglia (lasciate il centro con tutta la sua bontà di crema e marmellata), assicurandovi di avere lo stesso numero di fessure su ogni lato e che siano ragionevolmente allineate. Questi sono i pezzi che ripiegherete per creare la treccia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → Hai mai provato gli spaghetti al limone? La ricetta ricca di gusto che ti conquisterà al primo assaggio

Iniziate a fare la treccia! Scegliete un’estremità da cui iniziare e ripiegate il pezzo finale al centro per infilare tutto il materiale buono, poi uno alla volta iniziate a ripiegare ciascuno dei pezzi laterali sul centro, alternando i lati, creando così una treccia. Quando arrivate agli ultimi due pezzi su entrambi i lati, ripiegate il lembo finale opposto verso il centro.

Una volta che la treccia è tutta piegata e bella, rompete l’uovo in una ciotola e sbattetelo! Poi procedete a lavare con l’uovo la parte superiore della pasta. Una volta ottenuta una bella lavata, cospargete di erbe secche e sale marino se si tratta di una treccia salata, o di zucchero a velo se si tratta di una treccia dolce, e mettetela su una teglia foderata.

Mettete questa bella treccia in forno e impostate il timer per 15 minuti! Di solito a me occorrono circa 20 minuti, ma i forni variano in base alla temperatura e anche i tempi di cottura dei bignè variano. Assicuratevi di tenerla d’occhio per evitare che si bruci. Sarà pronta quando la pasta sfoglia sarà dorata e gonfia fino in fondo, fate riferimento al centro perché è l’ultimo a cuocere.

Una volta terminata la cottura, togliete dal forno, lasciate raffreddare per qualche minuto, servite e gustate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.