Sono questi i principali sintomi di un’embolia celebrale: devi saperli perché bisogna agire molto in fretta

Embolia celebrale: attenzione a questi sintomi premonitori. Fate caso a questi segnali che il corpo potrebbe mandarvi.

Embolia (Canva – Inran.it)

L’embolia cerebrale è un’ostruzione di un’arteria all’interno del cervello o di un’arteria che fornisce sangue al cervello. L’ostruzione può essere causata da un coagulo di sangue, da un globulo di grasso o da una sacca d’aria all’interno dell’arteria.

Un’embolia cerebrale causa un ictus embolico. Senza un trattamento tempestivo, un ictus embolico può causare danni al cervello, disabilità e persino la morte.

Embolia celebrale: tutti i sintomi premonitori

Disturbo (Canva – Inran.it)

Questo articolo descrive cosa sia un’embolia cerebrale, compresi i sintomi, le cause e la prevenzione. Illustra inoltre come riconoscere i segni di un ictus e cosa aspettarsi in termini di trattamento, recupero e prospettive. Quando si verifica un ictus, è fondamentale che una persona riceva rapidamente un trattamento medico per limitare i danni al cervello. L’acronimo FAST è un modo utile per individuare i segni dell’ictus:

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

  • F – Viso: Chiedere alla persona di sorridere. La bocca o l’occhio sono caduti da un lato?
  • A – Braccia: chiedete alla persona di alzare entrambe le braccia. Un braccio è scivolato verso il basso?
  • S – Linguaggio: L’eloquio della persona è biascicato o poco chiaro? Riesce a capire quello che dicono gli altri?
  • T – Ora: è ora di chiamare il 118 se una persona mostra uno dei segni sopra descritti.

È opportuno annotare l’ora in cui i sintomi dell’ictus si sono manifestati per la prima volta, in quanto ciò può aiutare i medici a decidere il trattamento migliore. Il trattamento più efficace per l’ictus è un farmaco trombolitico noto come attivatore del plasminogeno tissutale (tPA), che aiuta a rompere i coaguli di sangue. Tuttavia, questo farmaco è più efficace se viene somministrato entro 3 ore dalla comparsa dei sintomi.

Cos’è un’embolia

Un’embolia cerebrale si verifica quando un’arteria che trasporta sangue ricco di ossigeno e nutrienti al cervello si blocca. L’ostruzione può verificarsi quando un coagulo di sangue proveniente da un’altra parte del corpo viaggia attraverso il flusso sanguigno e si deposita in un’arteria all’interno del cervello, o in un’arteria che alimenta il cervello. Quando un’arteria è bloccata, le cellule cerebrali non ricevono l’ossigeno necessario per funzionare. Questo fa sì che le cellule cerebrali inizino a morire nel giro di pochi minuti.

L’embolia cerebrale è un tipo di ictus ischemico, in cui il flusso di sangue al cervello è bloccato. Gli ictus ischemici rappresentano l’87% di tutti gli ictus.

Potrebbe interessarti anche questo contenuto: Facili, veloci ed eleganti queste acconciature per Capodanno: tutti ti ammireranno

Un attacco ischemico transitorio (TIA) o “mini ictus” è causato da un coagulo temporaneo che di solito non dura più di 5 minuti. Un TIA può essere un segnale di allarme di un futuro ictus.

Potrebbe interessarti anche questo contenuto: Anche senza tinta puoi dire addio ai capelli bianchi | Il trucchetto che devi conoscere

I sintomi

Le cause di un ictus sono simili per uomini e donne, ma possono variare a seconda della zona del cervello in cui si verifica il blocco. I sintomi più comuni di un ictus sono:

  • abbassamento del viso da un lato
  • debolezza o intorpidimento delle braccia
  • difficoltà a parlare o a capire il linguaggio
  • intorpidimento o debolezza del viso, del braccio o della gamba, in particolare da un lato
  • debolezza generale
  • stanchezza
  • vertigini
  • perdita di equilibrio
  • difficoltà a camminare
  • perdita della vista in uno o entrambi gli occhi
  • forte mal di testa
  • nausea o vomito
  • disorientamento, confusione o problemi di memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.