Come pulire alla perfezione i gioielli ossidati con ingredienti naturali ed economici

Come pulire i gioielli ossidati e rovinati dalla sporcizia senza spendere troppi soldi. Ecco alcuni dei migliori suggerimenti secondo gli esperti.

Ruggine (Canva – Inran.it)

Che si tratti di un pezzo di costume poco costoso o di un prezioso cimelio, i gioielli rappresentano un’importante dichiarazione del nostro stile. Poiché la maggior parte dei gioielli viene indossata a contatto con la pelle, gli oli del corpo e la sporcizia possono far sì che i metalli, anche l’oro 14k, si appannino o perdano almeno la loro lucentezza.

L’appannamento avviene quando il metallo reagisce con l’ossigeno o altri composti. Fortunatamente, con pochi prodotti è possibile ripristinare da soli la lucentezza della maggior parte dei pezzi.

Gioielli ossidati: come pulirli

Gioielli (Canva – Inran.it)

La frequenza di pulizia di un gioiello dipende dal tipo di metallo utilizzato, da come viene conservato e dalla frequenza con cui viene indossato. Mentre alcuni metalli, come l’argento, si appannano facilmente, altri non si scoloriscono così rapidamente. Tuttavia, l’uso frequente e la manipolazione possono far apparire opaco qualsiasi tipo di gioiello in metallo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Per asciugare il bucato steso in casa ci vogliono pochi minuti se usi questo trucco geniale

I gioielli indossati di frequente dovrebbero essere puliti almeno mensilmente o più spesso se la finitura inizia a sembrare opaca. Pulire immediatamente tutti i tipi di gioielli in metallo se sono esposti a sporco eccessivo, grasso o sostanze chimiche aggressive come la candeggina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Conosci le acque aromatiche? Sono un vero toccasana per il corpo: ecco come preparale

Prima di pulire qualsiasi tipo di gioiello, cercate di determinare il tipo di materiale utilizzato per crearlo. Si tratta di argento, peltro, acciaio inossidabile, rame, tungsteno, oro o placcato oro? Le gemme sono vere o di vetro? Le perle sono di plastica o vere? Gli ornamenti sono incollati o tenuti in posizione con il metallo?

Se si sospetta che il pezzo sia di valore, consultare un professionista prima di effettuare qualsiasi operazione di pulizia che vada oltre il risciacquo con acqua tiepida. Non si vogliono causare danni permanenti.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

  • Utilizzare bicarbonato di sodio, foglio di alluminio e acqua calda
  • Mettere un foglio di alluminio in una pirofila di vetro poco profonda.
  • Posizionare i gioielli d’argento appannati sul foglio di alluminio. Se si pulisce più di un pezzo, non farli toccare.
  • Cospargere i gioielli con bicarbonato di sodio secco, almeno due cucchiai per pezzo, fino a ricoprirli.
  • Aggiungere lentamente acqua calda (non bollente) al piatto fino a quando i gioielli sono completamente sommersi.
  • Lasciare in ammollo per 20 minuti o finché l’acqua non si raffredda.
  • Rimuovere i pezzi, sciacquarli e asciugarli con un panno morbido.
  • Acqua calda versata in una pirofila di vetro con bicarbonato di sodio e foglio di alluminio.

Mentre l’oro massiccio o ad alta caratura non si appanna, i pezzi meno costosi con livelli inferiori di oro sono mescolati con metalli di base che possono appannarsi. Seguite questi consigli sia per i gioielli in oro che per quelli placcati in oro.

Mescolare una soluzione detergente

Versare acqua calda in una ciotola di vetro abbastanza grande da contenere il pezzo d’oro. Aggiungere un paio di gocce di detersivo per piatti e i gioielli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.