Prurito alla testa: perché si verifica e da cosa può essere causato | Quando preoccuparsi

Vediamo le cause che scatenano il prurito alla testa, come rimediare e quando preoccuparsi: si tratta di un fastidio molto comune, ma da non sottovalutare.

cause prurito cuoio capelluto
Donna si gratta la testa (Canva) – Inran.it

Il prurito alla testa è una sensazione di fastidio e di bruciore che può essere causata da diverse condizioni. In base ai fattori scatenanti cambia anche la sensazione di prurito che si percepisce, sia a livello di cute che a livello di cuoio capelluto. Oltretutto, questo disturbo può essere accompagnato anche da altri sintomi, come bruciore, arrossamento o caduta di capelli.

Uno dei motivi più comuni di prurito alla testa è la forfora. Inoltre, la sensazione di prurito spesso viene amplificata anche dall’uso di prodotti aggressivi o anche dallo stress. Tra altre motivazioni più comuni di prurito alla testa c’è anche una eccessiva esposizione al sole. Le scottature, infatti, possono causare sia irritazione che infiammazione del cuoio capelluto.

Cause e sintomi del prurito alla testa

sintomi prurito testa
Ragazza si gratta il capo (Canva) – Inran.it

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Ovviamente, tra le cause rientrano poi i pidocchi, i quali si annidano facilmente nelle zone della testa posteriore e dietro le orecchie. I pidocchi sono piccoli parassiti che si possono osservare anche a occhio nudo e che, attaccando la nostra testa, provocano un forte prurito.

TI POTREBBE PIACERE QUESTO CONTENUTO → Quali sono i sintomi associati ad un edema ai polmoni | Attenzione a questi segnali

Il prurito al cuoio capelluto può essere causato anche dall’infiammazione dei muscoli erettori dei capelli. Anche l’inaridimento del cuoio capelluto può causare il problema. Questo, a sua volta, è causato da una carenza forte di acqua o di grassi. In casi più particolari, il prurito può essere legato a malattie del sistema immunitario come, ad esempio, il lupus eritematoso o le disfunzioni della tiroide.

TI POTREBBE PIACERE QUESTO CONTENUTO → Vestito scollato sulla schiena: per nascondere il reggiseno ti basta una sola mossa

Proviamo ad elencare quali sono alcune delle cause più comuni di prurito alla testa e quali invece le cause più rare, da sottoporre all’attenzione di un medico. Tra i fattori più frequenti troviamo le allergie da contatto, la follicolite e l’acne. Tra le cause più rare, invece, alcune sono la dermatite, l’epatite, l’eritema solare, l’ipotiroidismo, il lupus, la scabbia e la psoriasi.

TI POTREBBE PIACERE QUESTO CONTENUTO → Come smettere di russare in poche mosse | Non è troppo tardi, ecco come fare

In caso di prurito alla testa, sicuramente bisogna cercare di evitare di grattarsi in quanto andremmo a peggiorare ulteriormente la sensazione di fastidio e potremmo anche danneggiare il cuoio capelluto. In secondo luogo, in caso di prurito persistente, è opportuno rivolgersi al proprio medico, così che possa consigliare le giuste precauzioni da prendere e le cure più adatte. Infine, è importante anche evitare di usare prodotti troppo aggressivi per il nostro cuoio capelluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.