Avanzi di Capodanno: come conservarli al meglio e come utilizzarli in modo geniale

È difficile organizzare una cena e non trovarsi con gli avanzi il giorno dopo, soprattutto a Capodanno. Ma come conservarli e riutilizzarli? Ecco tutti i segreti.

sfruttare avanzi
Avanzi (Canva – Inran.it)

Si è appena finito di mangiare gli avanzi del pranzo di Natale che adesso è arrivato il momento di affrontare una nova cena impegnativa, ovvero il cenone di Capodanno. In queste occasioni si tende ad abbondare con le porzioni di cibo per non far mancare nulla ai propri ospiti, m la conseguenza è una sola: gli avanzi.

Difatti, poi, si finisce sempre per mangiare il cibo avanzato nei giorni successivi al cenone e invece di mangiarli in modo semplice, come si sono cucinati, perché non riciclarli e creare qualcosa di appetitoso? Di idee ce ne sarebbero molte, ma ecco alcune che riguardano il cotechino, il pesce, le lenticchie e il panettone.

Come riciclare gli avanzi di capodanno: pesce, cotechino, lenticchie e panettone

Cenone avanzi
Cenone (Canva – Inran.it)

Il pesce è uno degli alimenti più ambiti da portare in tavola il giorno di Capodanno e se è stato acquistato fresco si può tranquillamente riciclare in sfiziose ricette. Un esempio gustoso sono le polpette di pesce, le quali si possono cucinare poi al forno o friggerle. Basta tritare finemente gli avanzi, metterli nel mixer insieme a delle patate cotte, amalgamare il composto aggiungendo le spezie e dare la forma alle polpette. L’unica cosa a cui fare attenzione sono le spine!

Ti potrebbe interessare anche >>> A Capodanno il baccalà in umido non può mancare | La ricetta facile e velocissima

A Capodanno un piatto intramontabile della tradizione è il cotechino, ed è meglio prepararlo in abbondanza per portare un buon auspicio per l’anno avvenire. Tuttavia gli avanzi sono inevitabili ma si può riutilizzare nei giorni successivi per creare un sughetto gustoso oppure un risotto.

Ti potrebbe interessare anche >>> Pasta con vodka e salmone: il primo piatto anni ’80 che tutti amiamo ancora | Ricetta facilissima

Anche le lenticchie non possono mancare l’ultimo giorno dell’anno, in quanto portano fortuna se mangiate proprio la notte di San Lorenzo. Con le lenticchie ci si può proprio sbizzarrire se non si ha voglia di mangiarle ancora in modo classico: polpette di lenticchie e vellutata di lenticchie sono ricette molto semplici e molto saporite.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

L’ultima portata del cenone di Capodanno è riservata al panettone o al pandoro e solitamente è solito avanzare. Con essi si può preparare una ricetta infallibile, ovvero il tiramisù. Basta ricavare da pandoro o panettone delle striscione da utilizzare al posto dei savoiardi. Successo e golosità sono garantiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.