Carbone dolce della Befana: la ricetta facile, veloce e sfiziosissima

Alza la mano se anche tu almeno una volta da piccolo hai ricevuto del carbone dolce nella calza della Befana. Un tipico dolce dell’epifania realizzato con pochi e semplici ingredienti e soprattutto la ricetta è davvero facile!

ricetta facile
Carbone nella calza della Befana (Canva) -Inran.it

È dalla notte dei tempi che si conosce la Befana, un termine che deriva dal greco e simboleggia un’apparizione o una manifestazione della befana stessa. Questa ricorrenza si festeggia pochi giorni dopo le feste natalizie. Nell’immaginario collettivo la Befana è sempre stata rappresentata come una signora molto anziana con un naso lungo e dal mento aguzzo. L’Epifania è un giorno festivo e ricade fra la notte del 5 e il 6 gennaio.

Secondo la tradizione una vecchia signora in sella a una scopa e con un sacco pieno di doni voli di casa in casa per riempire le calde dei bimbi bravi e lasciare del carbone dolce per i bimbi monelli. Una tradizione che non può mancare e che è intrinseca nella nostra memoria. Quest’anno però grazie a questa ricetta potrai realizzare del carbone dolce e posizionarlo poi nelle calze di amici e parenti.

Ecco come realizzare in casa il carbone dolce da inserire nella calza della Befana!

epifania
Ricetta del carbone dolce facile e veloce (Pinterest) -Inran.it

Il carbone dolce fa parte della tradizione e quest’anno invece di spendere soldi inutilmente potrai realizzare in casa quanto carbone vorrai. La ricetta è davvero semplice da seguire, non ti resta che armarti di pazienza e calma e otterrai del carbone dolce come appena acquistato al supermercato! Per la realizzazione del carbone dolce occorre:

LEGGI ANCHE: Calza delle Befana: qualche trucco geniale per risparmiare | Farai un figurone senza spendere troppo

  • 250 gr di zucchero semolata;
  • 50 gr d’acqua;
  • 50 gr di zucchero a velo;
  • 3 cucchiai d’albume;
  • Colore nero assoluto;
  • 2 Ciotole;
  • 1 Termometro da cucina;
  • Carta d’alluminio.

Il primo passaggio fondamentale è quello di rivestire la ciotola scelta con abbondante carta d’alluminio. In una pentola inserisci lo zucchero e posiziona la pentola a fuoco alto. A questo punto inserisci l’acqua richiesta e lascia sciogliere il composto finche non diventa uno sciroppo trasparente. Con l’aiuto di un termometro regola la temperatura dello sciroppo a 180 gradi.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Nel frattempo in un altra ciotola inserisci lo zucchero a velo, qualche goccia di colorante alimentare nero e i cucchiai d’albume. Con una frusta elettrica miscela i vari alimenti fino ad ottenere un composto liquido e spumoso. Appena il liquido avrà raggiunto la temperatura richiesta, spegni il fuoco e aggiungi qualche goccia di colorante nero e la glassa precedentemente preparata. Mescola per bene munendoti di un cucchiai in legno, noterai subito che il composto aumenterà di volume.

LEGGI ANCHE: I dolci tipici da mangiare in Italia il 6 gennaio, giorno della befana

A questo punto non ti resta che trasferire il composto sabbioso nella ciotola rivestita con carta d’alluminio e lasciar raffreddare il carbone dolce per almeno qualche ora. Non ti testerà che romperlo in vari pezzetti e potrai subito inserirlo all’interno delle varie calze della Befana. Ovviamente anche il carbone ha il suo significato: infatti riporta al fuoco del camino che viene acceso la sera del 5 gennaio ed ha una valenza importante in quanto non solo il carbone viene visto come segno di buon auspicio, ma anche perchè in passato la cenere veniva sparsa lungo i campi per accattivarsi il terreno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.