Tachipirina: si può prendere durante la gravidanza? La risposta è incredibile

Tachipirina in gravidanza sì o no? Scopriamo insieme se questo farmaco può essere assunto in dolce attesa senza correre rischi.

Medicinali gravidanza
Donna incinta in farmacia (Canva – Inran.it)

La Tachipirina è un farmaco a base di paracetamolo: questo principio attivo dotato di azione antipiretica e analgesica è in grado di abbassare la temperatura corporea e placare il dolore. Per questo, si rivela utile per combattere febbre, mal di denti, emicrania, dolori mestruali e numerosi altri disturbi. Si può prendere la Tachipirina durante la gravidanza, oppure questo medicinale è rischioso per la salute del feto e della futura mamma? Scopriamolo insieme.

Tachipirina durante la gravidanza: è sicura?

Paracetamolo gestazione
Donna incinta che prende una pastiglia (Canva – Inran.it)

La risposta a questa domanda è sì: la Tachipirina può essere tranquillamente assunta in gravidanza, senza andare incontro ad alcun rischio per sé e per il bebè in arrivo.

In ogni caso, tuttavia, si consiglia di rivolgersi al proprio medico per ricevere indicazioni più puntuali, fornite sulla base di parametri e caratteristiche individuali.

POTREBBE PIACERTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Gravidanza: si può prendere il bicarbonato di sodio? | Cosa dicono gli esperti

Infatti, ci sono alcune categorie di persone a cui è sconsigliata l’assunzione di questo farmaco. Si tratta di:

  • Coloro che soffrono di ipersensibilità al paracetamolo o a uno degli altri eccipienti contenuti nel medicinale;
  • Chi è affetto da insufficienza epatica e renale;
  • Le persone con anemia emolitica di grado elevato.

LEGGI ANCHE: Mangiare i datteri in gravidanza fa bene o fa male? C’è anche un altro retroscena da considerare

In linea generale, in ogni caso, la Tachipirina non comporta il rischio di aborto o malformazioni e malattie congenite nel feto. Ci sono, però, alcuni studi che hanno operato un collegamento tra l’assunzione quotidiana di questo farmaco e una serie di possibili disturbi, come:

  • Sviluppo di asma;
  • Sviluppo di deficit dell’attenzione;
  • Abbassamento della produzione di testosterone e predisposizione all’infertilità.

Paracetamolo in gravidanza: i consigli da seguire

È bene chiarire che i possibili rischi messi in luce dalla ricerca scientifica devono essere approfonditi e confermati da ulteriori studi e che, in ogni caso, si riferiscono a un consumo quotidiano o molto frequente di questo farmaco.

Se assunta sporadicamente, dunque, la Tachipirina risulta completamente sicura per le donne in gravidanza.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Qual è la dose di farmaco da non superare? Nel caso della pastiglia da 500 mg, bisognerebbe assumere una compressa alla volta, a intervalli di 4 ore e senza superare una quantità giornaliera pari a 6 somministrazioni al giorno.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Qualora il malessere non scompaia dopo l’assunzione di una o più pastiglie, è indispensabile rivolgersi al proprio medico per approfondire la situazione, identificando la causa del proprio disturbo e individuando la terapia più idonea per recuperare benessere e salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.