Gravidanza 🤰: si può prendere il bicarbonato di sodio? | Cosa dicono gli esperti

Il bicarbonato di sodio è un rimedio utile contro nausea e pesantezza di stomaco: si può prendere anche in gravidanza? Ecco la risposta.

Bicarbonato di sodio
Bicarbonato di sodio (Foto Canva – Inran.it)

Per via dei numerosi utilizzi che possiamo farne, il bicarbonato di sodio è immancabile nelle nostre case. Questa sostanza ha persino un impiego alimentare: secondo un famoso rimedio della nonna, infatti, la sua assunzione, favorisce la digestione, contrastando il bruciore e l’acidità di stomaco. Problemi come nausea e gonfiore addominale risultano decisamente frequenti quando si è in dolce attesa. Anche in questo caso l’uso del bicarbonato può esserci d’aiuto? Scopriamo insieme se è possibile assumere il bicarbonato di sodio in gravidanza.

Bicarbonato di sodio in gravidanza sì o no?

Incinta bicarbonato
Donna in dolce attesa (Fonte Canva – Inran.it)

Si può prendere il bicarbonato di sodio in gravidanza? In realtà, gli esperti sconsigliano di assumere questa sostanza se si è in dolce attesa. Infatti, il suo consumo potrebbe determinare una serie di spiacevoli effetti collaterali per la futura mamma e per il feto. Scopriamo quali sono i principali.

In primo luogo, a causa del suo contenuto di sale il bicarbonato di sodio rischia di determinare un aumento della pressione sanguigna e di favorire la ritenzione idrica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gravidanza: si può mangiare la crema pasticcera? Cosa dicono gli esperti in merito

Inoltre, prendere il bicarbonato di sodio per risolvere problemi di digestione potrebbe rivelarsi controproducente: questa sostanza, infatti, potrebbe provocare dolore, crampi e gas intestinale, aumentando l’acidità di stomaco.

Attenzione, poi, alla possibile interazione tra bicarbonato di sodio e farmaci: se si stanno assumendo dei medicinali antimicotici, dei sali di litio o dei preparati di calcio, non bisognerebbe mai assumere questa sostanza. Essa potrebbe ridurre l’assimilazione di alcuni nutrienti e principi attivi, oltre che determinare una serie di effetti dannosi.

LEGGI ANCHE: Incinta a Natale: come superare le feste natalizie senza stress durante la gravidanza

Tra gli ulteriori effetti collaterali che l’assunzione del bicarbonato di sodio potrebbe comportare c’è l’alcalosi sistemica. In realtà, si tratta di una condizione rarissima, ma estremamente pericolosa.

Essa si verifica a seguito di un consumo prolungato ed eccessivo di tale sostanza, che provoca l’aumento del pH del corpo. Questa dannosa alterazione sistemica si manifesta con cefalea e letargia e può persino provocare insufficienza multiorgano.

Favorire la digestione in gravidanza: i rimedi alternativi

Quali rimedi alternativi al bicarbonato di sodio possiamo utilizzare in gravidanza per favorire la digestione? Tra le soluzioni naturali a cui è possibile ricorrere c’è lo zenzero. Basterà masticarne la radice o gustare una tisana a base di questa pianta per combattere nausea, gonfiore e bruciore di stomaco.

Lo zenzero, infatti, detiene proprietà digestive e antinfiammatorie, che agevolano il transito intestinale e favoriscono lo svuotamento gastrico. Anche la vitamina B può rivelarsi utile contro la nausea. Naturalmente, gli integratori dovrebbero essere assunti dopo l’autorizzazione del proprio medico.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

In generale, per combattere la nausea e favorire la digestione in gravidanza è importante consumare piccoli spuntini a intervalli di tempo regolari, bere molta acqua ed evitare alcuni tipi di cibo.

Tra gli alimenti sconsigliati rientrano pietanze speziate e piccanti, cibi grassi e fritti e, più in generale, i preparati di origine industriale. Infine, attenzione alla masticazione: i bocconi non dovrebbero essere eccessivi e bisognerebbe masticare a lungo.

Questo ridurrà il contenuto di aria ingerito durante il consumo del cibo, abbassando il rischio di gonfiore addominale ed eruttazione.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.