Che buono il risotto alla pescatora: preparalo così e non vorrai farne più a meno, troppo buono!

Che cosa deliziosa! Se amate i frutti di mare, questo piatto vi manderà sulla luna. In questa ricetta, scoprirete come preparare questo meraviglioso risotto alla pescatora.

Risotto
Risotto di mare (Canva) Inran.it

Quando lo preparate, assicuratevi di utilizzare un olio extravergine di oliva di buona qualità. Prima di cimentarvi in questa ricetta, è importante che impariate a conoscere le basi del risotto, quindi date un’occhiata ad un buon ricettario.

Nota: al giorno d’oggi è possibile acquistare una selezione di frutti di mare surgelati nella maggior parte dei supermercati, di solito si tratta di una selezione di cozze sgusciate, gamberi sgusciati, anelli di calamaro e polpa di cocomero o di vongola, tutti precotti e poi congelati.

Risotto alla pescatora: ingredienti e procedimento

Risotto
Risotto zucca (Canva) Inran.it

Preparare il risotto alla pescatora è semplice, ma richiederà un po’ di tempo. Ecco tutto ciò che vi serve:

  • 400 grammi di riso Carnaroli (in alternativa riso Arborio)
  • 500 grammi Selezione di frutti di mare (congelati)
  • 75 ml di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino (dolce)
  • 30 ml (2 cucchiai) di passata di pomodoro
  • 1 scalogno (tritato finemente) – in alternativa si può utilizzare ½ cipolla
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 litro di brodo di pesce caldo – 2 dadi da brodo
  • 2,5 ml (1/2 cucchiaino) di pepe nero spezzettato
  • Sale per condire
  • Una piccola manciata di prezzemolo a foglia piatta (tritato grossolanamente).

Preparazione

Scongelare il pesce congelato (non usare il microonde perché cuoce parzialmente il pesce). Una volta scongelato, asciugare il pesce con carta da cucina. Prima di tutto, prima di iniziare a cucinare, assicuratevi di preparare il brodo in modo che sia subito disponibile quando serve. La cosa migliore è che il brodo sia appena sobbollito, e non di più, sul fornello.

Mettere l’olio d’oliva in una padella grande. Scaldare l’olio e aggiungere l’aglio e il peperoncino (spezzare il peperoncino in due pezzi). Farli sudare a fuoco dolce finché l’aglio non diventa dorato. Quando l’aglio diventa dorato, toglierlo rapidamente dalla padella e buttarlo. Subito dopo aver eliminato l’aglio, togliere il peperoncino e buttarlo. A questo punto, portare la fiamma a livello medio e aggiungere i frutti di mare nella padella.

Ti potrebbe interessare anche >>> Capelli diradati: i rimedi naturali ed economici per risolvere la situazione in poche mosse

Mescolate bene e fate cuocere per non più di 2-3 minuti (ricordate che la selezione di frutti di mare surgelati è già precotta, quindi un’esposizione eccessiva al calore farebbe inevitabilmente cuocere troppo i frutti di mare); questo serve per insaporire l’olio e per preparare i frutti di mare all’ultima fase. Dopo 2-3 minuti, togliere rapidamente i frutti di mare (l’ideale è un cucchiaio forato per questa operazione) e metterli in una ciotola.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAMTELEGRAM E TIK TOK

Mettere da parte i frutti di mare per una fase successiva (consiglio di coprire la ciotola con un foglio di alluminio). Tornando alla padella, si può notare che ora abbiamo un bell’olio aromatizzato che useremo per iniziare il nostro risotto. Aggiungete lo scalogno tritato finemente e fatelo sudare a fuoco medio per circa 3-5 minuti o finché lo scalogno non sarà morbido.

Aggiungere il riso. Mescolare finché il riso non è completamente ricoperto dall’olio. Vedrete che il riso inizierà a diventare traslucido. Continuate a mescolare e fate sudare il riso per uno o due minuti. Quindi, aggiungete il vino bianco, continuate a mescolare e lasciate che il vino evapori (probabilmente ci vorranno un paio di minuti).

A questo punto, aggiungere il brodo e portare la fiamma a livello medio/basso. Il brodo, tenuto a sobbollire per rimanere caldo, va aggiunto al ritmo di un paio di mestoli alla volta e, quando viene assorbito, aggiungere altro brodo. Continuare così per circa 15 minuti. Durante questa fase, non lasciare la padella da sola e mescolare regolarmente (delicatamente).

Ora, subito dopo il primo paio di mestoli di brodo, aggiungere la passata di pomodoro. Mescolare. Nel frattempo continuate ad aggiungere brodo se necessario e a mescolare (delicatamente). La fotografia mostra il riso dopo circa 10 di cottura. A questo punto, controllate il condimento e aggiungete il sale di conseguenza. Aggiungere anche il pepe nero.

Dopo 15 minuti, probabilmente saranno necessari altri 3-5 minuti per completare la fase finale di cottura (questo tempo dipende dal tipo di riso utilizzato). Questo significa anche che vi restano solo 3-5 minuti per completare la cottura dei frutti di mare. Quindi, aggiungete i frutti di mare nella padella. I frutti di mare sono più freddi del contenuto della padella, quindi aumentare il calore (a fuoco alto) per qualche secondo e poi riportare il calore a quello precedente.

Da questo momento in poi, assaggiate il riso ogni minuto finché non sarà cotto al dente (ciò significa che il riso è tenero all’esterno, ma ancora leggermente sodo al centro). Allo stesso tempo, l’assaggio vi dirà se è necessario aggiustare il condimento con il sale. Negli ultimi minuti è necessario mescolare regolarmente ma delicatamente per evitare che il risotto si attacchi al fondo della padella.

In questi ultimi minuti, se il brodo è stato completamente assorbito, potete aggiungerne gradualmente un po’ di più (diciamo mezzo mestolo alla volta) perché in questa fase finale non volete che il risotto diventi troppo acquoso. Quando il riso è perfettamente cotto al dente, aggiungere il prezzemolo e mescolare per qualche secondo. Il risotto è pronto per essere servito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.