Bambini: come crescerli in modo sano in poche mosse | Non sottovalutare questo aspetto

Crescerli non è facile ma con il tempo viene naturale, certo questo aspetto non va affatto sottovalutato: stiamo parlando dei bambini. Come fare quindi?

come crescere i bambini
Famiglia (Canva – Inran.it)

Un “lavoro” a tempo a pieno è sicuramente quello del genitore. Creare un clima di serenità attorno ai bambini è fondamentale per crescerli in modo sano. Con poche mosse, infatti, la vita di genitori e bambini migliora considerevolmente. A disegnare queste linee generali sono stati gli stessi genitori durante una ricerca fatta da Human Highway per Assosalute.

Una linea sulla quale tutti i genitori si sono trovati d’accordo riguarda il benessere dei ragazzi sotto i 14 anni. Ovvero che per benessere del ragazzo loro intendono: amore, felicità, salute, cibo, famiglia e sport. Tutti elementi indispensabili, con una nota specifica sulla salute, la quale comprende non solo gli aspetti legati al benessere fisico, ma anche quello psico sociale.

L’aspetto da non sottovalutare quando si crescono bambini e ragazzi

educare i figli
Famiglia (Canva – Inran.it)

Ti potrebbe interessare anche >>> Fumare può danneggiare anche gli occhi | Nessuno riflette anche su questo retroscena

Al giorno d’oggi è difficile trasmettere al 100% abitudine salutari ai bambini, soprattutto per quanto riguarda l’alimentazione a causa dell’elevata disponibilità dei prodotti e perché si cede troppo spesso ai loro capricci. Il bambino ha bisogno di una dieta adeguata per crescere in modo sano e per il suo sviluppo.

Ti potrebbe interessare anche >>> Essere sedentari fa malissimo al tuo organismo: come instaurare delle sane abitudini in poche mosse

Un tasto dolente che si è fatto strada in questi ultimi anni è anche quella della televisione. Secondo gli esperti, i bambini rischiano di trascorrere dalle 4 alle 5 ore davanti agli schermi, evitando di uscire e godersi attività all’aperto. Questo può comportare l’insorgenza e la diffusione delle malattie sociali come, per esempio, i disturbi sul comportamento o la depressione infantile. Troppa tecnologia può portare ad un ritardo sull’apprendimento e sull’attenzione. Inoltre, gli schermi blu di tablet e televisori, possono provocare disturbi alla vista: occhi secchi, bruciore e irritazione.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Quando si cresce un bambino non bisogna farsi prendere dal panico e quando si hanno dubbi e perplessità su un qualsiasi argomento una figura viene fondamentale: il pediatra. A causa (o grazie) dei social network si è costantemente in connessione gli uni con gli altri e un neo genitore quando ha un dubbio si affida proprio a questi ultimi. Tuttavia non rivolgendosi ad una persona esperta, può entrare ancora più nel caos perché ognuno, quasi certamente, ha la sua propria idea. Fare il genitore non è semplice ma è meglio non complicarsi la vita chiedendo pareri da gente non esperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.