È tempo di Mimosa: come curare una delle piante più amate di sempre e come farla fiorire

Come curare una pianta di mimosa? È quasi giunto il suo momento quindi scopriamo tutti i segreti per prendersi cura della pianta al meglio.

crescere mimosa
Mimosa (Canva – Inan.it)

La mimosa è una bellissima pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae, originaria dell’Australia, specificatamente della Tasmania. Generalmente si sviluppa in zone dal clima temperato e non sopporta, invece, temperature troppo rigide. La peculiarità di questa pianta è senz’altro dettata dai suoi magnifici e unici fiori gialli molto profumati.

I suoi fiori si sviluppano in pannocchie composte da capolini morbidi che vanno a ricoprire tutti i sottili rami della pianta. Quest’ultima può raggiungere fino a 10 metri di altezza e cresce molto velocemente, fino a 50 cm all’anno. Fiorisce da gennaio a marzo e al Nord Italia, dove il clima è più freddo, fiorisce da fine febbraio in poi.

Come curare la mimosa: la pianta simbolo dell’8 marzo

crescere mimosa
Mimosa (canva – Inran.it)

Ti potrebbe interessare anche >>> Sembra un trifoglio ma non lo è: dovresti subito toglierlo dai vasi delle tue piante | Motivo incredibile

Curare la mimosa richiede alcune attenzioni specifiche, come la scelta del terreno, l’esposizione e l’irrigazione. Ha bisogno, infatti, per crescere in modo sano di un terreno neutro o leggermente acido e ha bisogno di tanta luce. Il suo posto ideale, quindi, è un luogo molto soleggiato. È una pianta molto resistente alla siccità e quindi non tollera un eccesso di acqua e va irrigata in modo costante solo quando è giovane.

Ti potrebbe interessare anche >>> Puoi avere anche tu un profumatissimo giardino aromatico in casa: ti bastano poche mosse

La mimosa può essere coltivata direttamente in giardino o in vaso. Direttamente in giardino: la messa a dimora va fatta in primavera, ma se le temperature lo permettono, può essere fatta anche in autunno. Per coltivarla all’aperto il clima deve essere mite poiché si rischia che non arrivi alla fine dell’inverno altrimenti. La buca non deve essere molto profonda, almeno 5 cm di diametro e le radici ad almeno 5 cm di profondità.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

In vaso: la coltivazione in vaso è adatta quado le temperature esterne sono troppo rigide.  Cresce bene in un terriccio universale, ricco di compost e drenato. Il vaso deve essere alto almeno 40 cm per aiutare la pianta a crescere in modo armonico. L’unica attenzione è verso l’acqua, non creare ristagni ed innaffiare quando il terreno è secco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.