Gravidanza: quali sono i formaggi da mangiare e quelli da non mangiare

Quali formaggi si possono mangiare in gravidanza e quali, invece, dovrebbero essere evitati? Scopriamo insieme la risposta a questa domanda.

Quali formaggi mangiare in gravidanza e quali evitare
Tagliere con diversi tipi di formaggi (Canva – Inran.it)

Pianificare un’alimentazione sana e bilanciata quando si è in dolce attesa è essenziale per prevenire il rischio di complicazioni, come infezioni e diabete gestazionale. Attenzione ai formaggi: quali si possono mangiare e quali no, durante la gravidanza? Ecco l’elenco degli alimenti di cui è consentito il consumo e di quelli che dovremo aspettare 9 mesi per gustare di nuovo.

Via libera a questi formaggi quando si è in dolce attesa

Pancione
Donna incinta (Canva – Inran.it)

Nell’elenco dei formaggi che si possono mangiare in gravidanza troviamo i formaggi stagionati e quelli freschi. Nella prima categoria rientrano alimenti come:

  • Pecorino;
  • Parmigiano;
  • Fontina;
  • Provolone;
  • Caciocavallo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Si possono mangiare i dolci in gravidanza? I consigli degli esperti non lasciano spazio a dubbi

Infatti, si tratta di formaggi che, essendo stati sottoposti al processo di stagionatura, contengono meno acqua rispetto a quelli molli. Di conseguenza, il rischio di proliferazioni batteriche che potrebbero determinare l’insorgenza di pericolose infezioni è nullo.

Anche i formaggi freschi possono essere consumati in totale sicurezza dalle donne in dolce attesa, purché siano stati sottoposti al processo di pastorizzazione.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Si può mangiare il mascarpone in gravidanza? Ecco tutto quello che devi sapere

Si tratta di un’operazione finalizzata ad eliminare la carica microbica presente nel latte appena munto, che potrebbe risultare potenzialmente nocivo a causa della contaminazione ambientale.

Nella lista dei formaggi freschi da mangiare in gravidanza troviamo:

  • Mozzarella;
  • Burrata;
  • Scamorza;
  • Ricotta;
  • Robiola.

Gravidanza: i formaggi da non mangiare

Dopo aver esaminato quali sono i formaggi consentiti e sicuri durante la gestazione, passiamo in rassegna gli alimenti da evitare per non mettere a rischio la salute della futura mamma e del bebè.

In primo luogo, è categoricamente vietato il consumo di formaggi prodotti con latte non pastorizzato, la cui assunzione potrebbe causare l’insorgenza di pericolose infezioni, come listeriosi e toxoplasmosi.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Inoltre, le donne in dolce attesa non dovrebbero mangiare i formaggi a crosta molle e untuosa, anche se pastorizzati. Nell’elenco dei cibi vietati rientrano:

  • Brie;
  • Taleggio;
  • Feta;
  • Gorgonzola;
  • Roquefort.

Più in generale, attenzione ai formaggi erborinati: essi sono prodotti mediante l’ausilio di muffe, responsabili della loro colorazione tipica, e questo li rende particolarmente ospitali per batteri pericolosi in gravidanza.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Infine, è bene sapere che la parte più pericolosa del formaggio è la crosta: i microrganismi patogeni si annidano più facilmente nelle parti esterne dell’alimento.

Per questo, dovremmo evitare anche di grattugiare la crosta di formaggi consentiti in gravidanza, come il pecorino o il parmigiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.