Alito cattivo 🗣: quali sono gli alimenti che ti aiutano a risolvere questo imbarazzante problema

Alcune persone sono convinte di avere l’alito cattivo quando il loro alito è completamente neutro. Altri hanno un alito terribile e non lo sanno. Può essere difficile annusare il proprio alito, per non parlare di giudicarne l’odore.

Alito cattivo soluzioni
Alito (Canva) Inran.it

Chiedete a qualcuno di cui vi fidate di darvi un’opinione sincera, a metà giornata e non subito dopo aver mangiato un panino al tonno con cipolle extra.

Se i vostri sospetti sono confermati e il vostro alito è problematico, non preoccupatevi. Esistono molti rimedi casalinghi che possono eliminare l’alito cattivo. Vediamone alcuni più da vicino.
L’alito cattivo ha tipicamente origine nella bocca, dove i batteri sono sempre presenti. Quando si mangia, i pezzetti di cibo rimangono incastrati nei denti. I batteri crescono su questi pezzetti di cibo, rilasciando composti di zolfo maleodoranti.

Alito cattivo: i rimedi naturali per fronteggiarlo

Come rimediare alito cattivo
Alito cattivo (Canva) Inran.it

La causa più comune dell’alito cattivo è la scarsa igiene dentale. Se non si usa spesso lo spazzolino e il filo interdentale, i batteri presenti nella bocca continuano a crescere e sui denti si forma una sottile pellicola di batteri nota come placca. Quando la placca non viene spazzolata via almeno due volte al giorno, produce un cattivo odore e porta a un altro processo maleodorante, la carie.

DAI UN’OCCHIATA ANCHE A QUESTO ARTICOLO: Il trucco geniale per mangiare più verdura ogni giorno | Risultati entusiasmanti

Tutti gli alimenti si incastrano nei denti, ma alcuni di essi, come la cipolla e l’aglio, sono più spesso causa di alito cattivo. La digestione di questi alimenti rilascia composti di zolfo nel flusso sanguigno. Quando il sangue raggiunge i polmoni, l’alito ne risente.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Sebbene oltre il 90% dei casi di alito cattivo abbia origine nella bocca, a volte la fonte del problema proviene da un’altra parte del corpo. Può essere il risultato di un reflusso acido, che porta al rigurgito parziale di liquidi dal sapore sgradevole. Altre possibili cause sono le infezioni, le complicazioni del diabete e l’insufficienza renale. Anche l’inizio di un nuovo regime alimentare, come la dieta keto, può provocare un certo odore dell’alito.

DAI UN’OCCHIATA ANCHE A QUESTO ARTICOLO: Il trucco geniale per mangiare più verdura ogni giorno | Risultati entusiasmanti

Buona igiene dentale

Secondo gli studi, la scarsa igiene dentale è la causa più comune dell’alito cattivo. Prevenire l’accumulo di placca è la chiave per mantenere una bocca sana. È necessario lavarsi i denti con un dentifricio al fluoro per due minuti almeno due volte al giorno (mattina e sera).

Alcuni ritengono che lo spazzolamento dopo ogni pasto sia necessario per prevenire la carie e l’alito cattivo. Per evitare che i batteri si sviluppino sui pezzetti di cibo incastrati nei denti, utilizzate il filo interdentale almeno una volta al giorno.

I batteri possono accumularsi anche sulla lingua, causando un cattivo odore. Una pratica nota come raschiamento della lingua può aiutare a rimuovere questo sottile strato di pellicola. Utilizzando lo spazzolino da denti o un apposito raschietto, spazzolate o raschiate la lingua almeno una volta al giorno. Per saperne di più sul perché si dovrebbe spazzolare la lingua.

Prezzemolo

Il prezzemolo è un rimedio popolare per l’alito cattivo. Il suo profumo fresco e l’alto contenuto di clorofilla suggeriscono che può avere un effetto deodorante. Alcuni studi (non condotti sull’alito umano, però) hanno dimostrato che il prezzemolo può combattere efficacemente i composti solforati.

Per usare il prezzemolo contro l’alito cattivo, masticatene le foglie fresche dopo ogni pasto o acquistate un integratore alimentare di prezzemolo qui.

Succo d’ananas

Molti ritengono che il succo d’ananas sia il trattamento più rapido ed efficace per l’alito cattivo. Sebbene non esistano prove scientifiche a sostegno di questa teoria, l’aneddotica suggerisce che funziona.

Bevete un bicchiere di succo d’ananas biologico dopo ogni pasto o masticate una fetta d’ananas per uno o due minuti. È anche importante ricordarsi di sciacquare la bocca dagli zuccheri contenuti nella frutta e nel succo di frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.