Anche le piante grasse possono morire: cosa fare per evitarlo in pochi step

Ma anche le piante grasse possono morire? Ebbene sì, non durano in eterno soprattutto se non ci si prende cura di loro. Ecco i trucchetti per mantenerle.

cura piante grasse
Pianta grassa (Canva – Inran.it)

Le piante grasse sono una delle piante più facili da curare e mantenere, per non parlare della loro bellezza. Possono essere un bel valore aggiunto per la propria casa. Tuttavia, anche se all’apparenza può essere facile prendersi cura di una pianta grassa, non bisogna trascurarla. A volte, per motivi inspiegabili, può iniziare a perdere le foglie e morire.

Difatti non è immune agli agenti esterni, e anche la pianta grassa può morire per diverse cause. Si può tentare di salvarla con dell’acqua o del concime, ma può non bastare. Per risolvere il problema bisogna arrivare alla radice di esso, il motivo per il quale la pianta sta appassendo. In fatti, foglie che cadono non sempre è sinonimo che la pianta sta morendo.

Come salvare una pianta grassa e captare i segnali

salvare pianta grassa
Piante grasse (Canva – Inran.it)

Innanzitutto è bene sapere che le foglie delle piante grasse non vivono in eterno, quindi quando sta crescendo è normale che le piante più vecchie cadano per spazio a quelle nuove. Perciò se la secchezza della pianta è presente solo alla base delle foglie, non c’è nulla di cui preoccuparsi. Tuttavia se anche quelle nuove iniziano a cadere, allora significa che la pianta non è in buono stato.

Ti potrebbe interessare anche >>> Radici aeree sulle piante: perché si formano e quando dovresti preoccuparti per la loro salute

Le cause per il quale la pianta grassa si secca possono essere diverse, ad iniziare da un’eccessiva irrigazione. Questa è una delle cause principali della morte delle succulente poiché hanno davvero bisogno di poca per sopravvivere. Di norma, infatti, non bisogna annaffiarle troppo spesso, altrimenti marciscono.

Ti potrebbe interessare anche >>> Usa così la Coca-Cola e le tue piante ti ringrazieranno | Trucchi geniali che non puoi lasciarti scappare

Un segno segno precoce, sono le foglie che cadono molto facilmente. Per salvare una pianta grassa da un’eventuale morte, è necessario tagliare con una lama sterile le macchie nere presenti sul fusto e rinvasarla dopo circa 4 giorni. Innaffiarla regolarmente nell’attesa che la cima emetta radici spontaneamente

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

I motivi meno comuni per i quali la pianta grassa può morire sono:

  • Bassa esposizione: ovvero la scarsa luminosità che colpisce la pianta, provare a risanare la situazione cambiando posizione.
  • Mancanza di acqua: se le foglie superiori iniziano a seccare e diventare asciutte e croccanti è sinonimo che la pianta ha bisogno si più acqua.
  • Crescita scarsa o assente: se si nota che la pianta non cresce, provare a cambiare vaso e metterla in uno leggermente più grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.