Glicine: la bellissima pianta che puoi coltivare anche in vaso e in casa | Il trucco che solo i vivaisti conoscono

Non tutti lo sanno, ma il Glicine non deve essere coltivato solo all’esterno perché puoi crescerlo anche in vaso grazie a qualche trucchetto furbo.

glicine coltivazione e cure
Fiori di Glicine (Canva) – Inran.it

Il Glicine è una pianta davvero bellissima e che spesso vediamo crescere fuori dalle case. Si tratta di una pianta rampicante molto suggestiva per via dei suoi fiori viola, bianchi o rosa ed il suo profumo buonissimo. Quando il Glicine fiorisce è impossibile non notarlo. È una pianta davvero amata perché cresce sia in verticale che in orizzontale lasciando cadere i suoi caratteristici fiori. Per queste ragioni è una delle piante da esterno più utilizzate ed apprezzate. Ma non tutti sanno che puoi crescere il Glicine anche in vaso, magari in casa oppure sul balcone. Scopri subito come fare, ti posso assicurare che è davvero facilissimo.

Come coltivare il Glicine in vaso: trucchi e consigli utili

glicine giovane
Piccolo esemplare di Glicine che cresce in un vaso (Canva) – Inran.it

Ti basterà seguire alcuni semplicissimi consigli per coltivare un bellissimo albero di Glicine in vaso. Devi piantare delle piante già adulte e magari anche già abituate alla crescita in vaso così da non avere particolari problemi. All’interno del vaso ricorda di mettere alcuni sostegni così che la pianta cresca su di essi prendendo una forma davvero bella e particolare. I sostegni vanno messi sia in verticale che in orizzontale così che la chioma dell’albero possa crescere bene e donare anche quel tocco caratteristico che tanto distingue questa fantastica pianta.

Se invece vuoi risparmiare un pochino, puoi anche coltivare questa pianta a partire dai semi. Acquistali in un negozio di fiducia e piantali dopo averli fatti germogliare con un po’ di carta bagnata o comunque seguendo i consigli del venditore. I semi vanno poi piantati in un bel vaso a qualche centimetro di profondità. Il terreno deve essere ben drenato ed avere una buona componente argillosa.

Concimare e curare il Glicine che cresce in vaso

glicine fiori bianchi
Una pianta di Glicine dai bellissimi fiori bianchi (Canva) – Inran.it

Una volta che la tua piantina sarà cresciuta, ricorda di irrigarla un paio di volte alla settimana in primavera ed in estate, mentre in autunno e in inverno puoi anche innaffiarla una volta al mese. Lascia che il terreno si secchi per almeno due giorni e poi annaffia tranquillamente.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI: Scopri tutto sull’Acero Rosso: la pianta che non può mancare | Coltivazione in giardino o in vaso, tutte le info utili

È fondamentale concimare la pianta se vuoi che cresca forte e sana e che ti regali una fioritura eccezionale. Per cui, concima un paio di volte all’anno con prodotti ricchi di fosforo, azoto e potassio. La fioritura della pianta avviene in estate e, in modo più particolare, tra giugno e luglio. Se messo all’ombra, la fioritura potrebbe ritardare un po’. Se invece cresci il Glicine cinese, di solito esso sboccia in primavera.

Quanto e come potare e rinvasare il Glicine

glicine pianta
Fiori di Glicine rosa (Canva) – Inran.it

Trascorsi un paio di anni, se la tua pianta è cresciuta molto, puoi tranquillamente rinvasarla in un vaso più grande. Prima di rinvasare, mi raccomando, ricorda di bagnare il terriccio così che sia più facile estrarre la pianta senza danneggiarla.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI: Scopri subito come posizionare al meglio le piante in casa: ho qui per te qualche trucco da non perdere

Se devi potare la pianta, ricorda sempre di non farlo in primavera. I periodi migliori sono in inverno (verso febbraio)e solo quando le foglie saranno cadute. Elimina dunque i rami vecchi e secchi e lasciando 5/6 gemme. In estate, puoi anche accorciare un po’ i rami adulti (di circa un anno) e lasciandogli a grandezza di circa un metro.

Cosa fare se il Glicine non fiorisce?

glicine balcone
Pianta di Glicine che cresce sul balcone (Canva) – Inran.it

Nel caso in cui la tua pianta dovesse fare fatica a fiorire, potrebbe essere a causa di alcune carenze nutrizionali, per delle cure inadeguate o per una potatura sbagliata. Uno di questi fattori può infatti compromettere la fioritura del Glicine ed è quindi fondamentale dare a questa pianta le maggiori attenzioni.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI: Scopri tutte le piante che fioriscono a febbraio e che sono di una bellezza che toglie il fiato: non vorrai mica perdertele?!

Ricorda però ce il Glicine nel caso sia giovane, ci metterà dai 4 agli 8 anni per fiorire, ma molto dipende anche dalla varietà di pianta che hai deciso di coltivare. Per aggirare questo problema, considera l’opzione di prendere una pianta già in fiore così che gli anni successivi tu sia sicuro di avere una bella fioritura.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Infine, nel caso in cui il tuo Glicine proprio non voglia saperne di fiorire, togli un po’ di terriccio dalla base della pianta e accorciale di 30 cm circa, poi aggiungi di nuovo la terra e innaffia. Anche se si tratta di una terapia d’urto, è una tecnica che potrebbe funzionare

Aurora De Santis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.