Sclerodermia: quali sono i sintomi, come fare la diagnosi e come affrontare la malattia

La sclerodermia è una malattia davvero complessa, ma come si riconoscono i sintomi e come bisognerebbe comportarsi? Ecco come fare per riuscire a tenerla sotto controllo.

sclerodermia riconoscere sintomi
Medico e paziente (Canva) -Inran.it

Ad oggi sono moltissime le persone che non conoscono o non hanno mai sentito parlare di sclerodermia, questa malattia autoimmune va a colpire il tessuto connettivo del sistema vascolare e di diversi organi, in effetti la sclerosi sistemica può causare diversi problemi a breve e a lungo termine andando così ad incidere fortemente sullo stile di vita di chi purtroppo la contrae.

Nel 2023 però sono migliaia le persone che ancora non conoscono questa malattia, quindi è fondamentale cercare di essere informati, in modo da poterne riconoscere i sintomi e nel caso, riuscire a combatterla preventivamente. In questo modo si potrà avere la possibilità di diminuirne gli effetti negativi. Ecco quindi spiegata cos’è la sclerodermia e come mai è così importante conoscerla.

Sintomi e diagnosi della sclerodermia: ecco come fare

sclerosi sistemica sintomi
Sclerodermia sul dizionario (Canva) -Inran.it

Sono milioni le persone che in questo momento stanno combattendo contro la sclerodermia, una malattia autoimmune in grado di interferire con il normale funzionamento della cute connettiva del sistema vascolare e degli organi interni.

LEGGI ANCHE: Meningite: quali sono i sintomi per individuare subito i segnali della malattia e agire di conseguenza

I sintomi della sclerodermia sono vari ma tutti facilmente intuibili dal modo in cui si presenta la pelle delle zone colpite dalla malattia, infatti è noto che la sclerodermia possa portare:

  • Ispessimento della pelle
  • Eccessiva lucentezza e irrigidimento della cute
  • Dolori a mani, pelle, dita e alle zone colpite
  • Scomparsa di rughe
  • Problemi respiratori
  • Reflusso Gastroesofageo
  • Ipertensione
  • Insufficienza renale
  • Disfagia
  • Pirosi
  • Comparsa di teleangectasie

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

I sintomi però possono essere vari e molto pi comuni di quello che si pensa, infatti anche soffrire di alopecia o di edemi e dolori articolari possono rappresentare un primo campanello di allarme, è quindi essenziale procedere con la diagnosi il prima possibile.

LEGGI ANCHE: Quali sono i sintomi dell’asma che ti fanno capire di dover andare subito dal medico di fiducia

Per diagnosticare e capire se si soffre di sclerodermia è essenziale rivolgersi al proprio medico e richiedere degli esami specifici come la capillaroscopia alle mani, un esame ANA e del sangue. Bisognerebbe comunque rivolgersi anche ad uno specialista, in modo da poter seguire la migliore terapia possibile a seconda dei casi.

Nicolas De Santis

 

Impostazioni privacy