La ricetta della Pita: il pane nostrano che si prepara in pochi minuti e con pochi e sani ingredienti

Questa ricetta del pane pita fatto in casa è facile da realizzare e richiede pochi ingredienti che potreste già avere a portata di mano! Impastate, lasciate lievitare e provate la magia di un pane pita fatto in casa fresco, caldo e perfettamente gonfio.

Ricetta pita
Pita (Canva – Inran.it)

Un cestino di pita calda è quasi sempre presente sulla tavola accanto a qualsiasi cosa, da zuppe e stufati a polpette saporite, che richiedono qualcosa per assorbire la deliziosa bontà. Si tratta di un alimento molto versatile, esattamente come un qualunque altro tipo di pane si adatta facilmente ad altri cibi e condimenti. Vediamo la ricetta!

Pita: la ricetta del pane che si prepara in pochi minuti

Preparare la pita (Canva - Inran.it)
Pita calda (Canva – Inran.it)

Preparare il pane pita in casa è semplice e richiede pochi ingredienti che probabilmente avete già a portata di mano. Si tratta di un tipo di pane tipico in Grecia e in Turchia, contiene pochissime calorie e si adatta a qualsiasi tipo di alimento: dai salumi, ai formaggi, alle olive tipiche della famosa dieta mediterranea.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE INTERESSARTI: Non preparare la solita: la torta Mimosa al cioccolato è una vera bontà | La ricetta facile e veloce

Ingredienti per 8 pite:

  • acqua
  • Lievito
  • Pizzico di zucchero
  • Farina integrale (o una combinazione di farina integrale e farina di grano duro)
  • Sale kosher
  • Olio extravergine di oliva.

Non serve l’impastatrice, ma i panetti vanno lavorati a mano. Tuttavia, questi sono gli strumenti di lavoro essenziali:

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE INTERESSARTI: Che buone le mandorle: ti svelo qualche ricetta buonissima per assaporarle in tutta la loro bontà

  • Una ciotola grande
  • Cucchiaio di legno o altro per mescolare l’impasto
  • Un mattarello per appiattire la pita

Fase 1: Preparare l’impasto

In una ciotola capiente, unire 1 tazza di acqua tiepida con il lievito e lo zucchero. Mescolare fino a quando non si sono sciolti. Aggiungere ½ tazza di farina e sbattere insieme. Mettere la ciotola in un luogo caldo (non bollente), scoperta. Attendere circa 15 minuti o fino a quando il composto non sarà spumoso e farà un po’ di bolle.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Fase 2: Formare l’impasto della pita

Aggiungete ora il sale, l’olio d’oliva e la farina rimanente (conservate circa ½ tazza di farina per spolverarla in seguito). Mescolare fino a formare una massa ispida.

Fase: 3 Lavorare l’impasto

Spolverare una superficie di lavoro pulita con un po’ di farina. Impastare leggermente per circa 2 minuti fino a ottenere un impasto liscio. Coprite e lasciate riposare l’impasto per 10 minuti, quindi impastate di nuovo per un paio di minuti. L’impasto deve essere morbido e un po’ umido; potete aiutarlo con una spolverata di farina, ma cercate di non aggiungerne troppa.

Fase: 4 Far lievitare l’impasto della pita

Pulite la ciotola dell’impastatrice e datele un leggero strato di olio extravergine d’oliva. Rimettete l’impasto nella ciotola e giratelo un paio di volte per ricoprirlo un po’ con l’olio d’oliva. Coprite la ciotola dell’impastatrice con pellicola trasparente e poi con un telo da cucina. Mettere la ciotola in un luogo caldo (non bollente). Lasciare riposare per 1 ora o finché l’impasto non raddoppia. L’impasto della pita è lievitato fino a raddoppiare

Fase 5: Dividere l’impasto

Sgonfiare delicatamente l’impasto e metterlo su una superficie di lavoro pulita. Dividete l’impasto in 7-8 pezzi uguali e formate delle palline. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per circa 10 minuti.

Fase 6: Formare le pite

Utilizzando un mattarello infarinato, stendere uno dei pezzi in un cerchio largo 8-9 pollici e spesso circa un quarto di pollice. È utile sollevare e girare spesso l’impasto mentre lo si stende, in modo che non si attacchi troppo al bancone. (Se l’impasto inizia ad attaccarsi, spargere un po’ di farina). Se l’impasto inizia a ritirarsi, mettetelo da parte a riposare per qualche minuto, quindi continuate ad arrotolare. Ripetere l’operazione con gli altri pezzi di pasta.

Fase 7: Cuocere in forno o sul fornello

Per cuocere la pita in forno: riscaldate il forno a 200 gradi e mettete una teglia pesante o una grande padella di ghisa sul ripiano centrale. Lavorando in lotti, posizionare le pita arrotolate direttamente sulla teglia calda (io sono riuscita ad inserirne solo 2 alla volta).

Cuocere per 2 minuti da un lato e poi, usando un paio di pinze, girare con attenzione la pita per cuocerla per 1 minuto dall’altro lato. La pita si gonfierà bene e sarà pronta. Togliere dal forno e coprire le pita cotte con un canovaccio pulito mentre si lavora sul resto delle pita.

Per cuocere la pita in una padella (sul fornello): Scaldate una padella di ghisa a fuoco medio-alto (fate una prova aggiungendo un paio di gocce d’acqua nella padella: la padella è pronta quando le gocce d’acqua sfrigolano immediatamente). Versare un po’ di olio extravergine d’oliva e togliere l’eccesso. Lavorando con una pita alla volta, adagiare una pita arrotolata sulla padella e cuocere per 30 secondi, finché non si formano delle bolle.

Con una spatola, girare la pita e cuocerla per 1-2 minuti sull’altro lato, finché non compaiono grandi macchie tostate sul lato inferiore. Capovolgere nuovamente e cuocere altri 1-2 minuti per tostare l’altro lato. La pita è pronta quando si gonfia formando una tasca.

Impostazioni privacy