La ricetta originale della Pastiera napoletana: provala e non vorrai più farne a meno

Grazie a questa guida culinaria potrai realizzare in casa con la ricetta originale la Pastiera napoletana per Pasqua!

dolce pasqua
Pastiera napoletana (Canva – inran.it)

La Pastiera è uno dei dolci tipici della tradizione napoletana, si tratta di una torta di pasta frolla ripiena di ricotta, crema, frutta candita e grano ed è un dolce tipico del periodo pasquale. La pastiera ha origini antichissime che risalgono all’era pagana e si narrano di svariate storie inerenti alla sua nascita e di svariate controversie in merito.

Ovviamente col tempo la preparazione di questo dolce è cambiata leggermente anche se gli ingredienti e il procedimento è il medesimo. La Pastiera è il simbolo della Resurrezione di Cristo e di solito si inizia a preparare già da giovedì santo, mentre per degustarlo bisogna aspettare poi il sabato antecedente alla domenica della Resurrezione del Figlio di Dio.

Ecco come realizzare a casa la Pastiera Napoletana con la ricetta originale!

ricetta partenopea
Pastiera a fette (Canva – inran.it)

Per l’impasto:

  • 300 gr di farina;
  • 2 uova;
  • 150 gr di strutto;
  • 150 gr di zucchero;
  • 1 buccia di limone e arancia.

Ingredienti per il ripieno:

  • 400 gr di grano precotto;
  • 250 ml di latte;
  • 40 gr di burro;
  • 1 buccia di limone e arancia;
  • 2 cucchiaio di estratto di vaniglia;
  • 350 gr di ricotta;
  • 350 gr di zucchero;
  • 3 uova;
  • 40 gr di canditi;
  • 1 cucchiaio di cannella;
  • 1 fiala di millefiori.

SE NON VUOI PERDERTI I NOSTRI AGGIORNAMENTI, PUOI SEGUIRCI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL: TELEGRAMINSTAGRAM e TIKTOK

Procedimento della Pastiera napoletana!

materie prime pastiera
Dolce pasquale (Canva – inran.it)

Innanzitutto inizia a preparare la pastiera partendo dalla pasta frolla: in una terrina capiente versa la farina formando un foro al centro versando zucchero, strutto, uova e lo zest di un limone e di un’arancia. Impasta energicamente i vari ingredienti con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo, liscio ed elastico privo di grumi. Avvolgi accuratamente l’impasto in abbondante pellicola trasparente e riponilo in frego per almeno un paio d’ore.

Nel frattempo che l’impasto riposi metti a bollire il grano in un pentolino aggiungendo i vari ingredienti lasciando cuocere il composto a fiamma docile per almeno 35 minuti mescolando con un cucchiaio di legno di tanto in tanto. Lascia cuocere il grano finché il latte non si sarà asciugato del tutto e risulti denso e cremoso.

Lascia raffreddare il composto e versane una parte nel mixer, a questo punto versa in una ciotola la ricotta fresca e aggiungi la crema di grano, lo zucchero, le uova, la cannella e la fiala aromatica. mescola accuratamente la crema fino ad ottenere un composto omogeneo: è arrivato il momento di tirare fuori dal frigo l’impasto. Stendilo su un piano da lavoro fino ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile.

Metti da parte qualche strisciolina di impasto che servirà a guarnire il dolce e realizzare quell’intreccio tipico di questo dolce partenopeo. Una volta imburrata e rivestita la teglia con la sfoglia, elimina l’eccesso e versa la crema. Ricopri il dolce con le varie striscioline di pasta frolla e riponilo in forno statico preriscaldato a 180 gradi per almeno un ora finché la parte superiore non risulterà marroncino. Infine lascialo raffreddare prima di servirlo a tavola!

Nicolas De Santis.

Impostazioni privacy