Pensieri automatici negativi, cosa sono e come affrontarli per non lasciarsi sopraffare

Che cosa sono i pensieri automatici negativi e come affrontarli: indaghiamo su questo fenomeno complesso e molto frequente.

Ragazza depressa (Canva – inran.it)

I pensieri sono eventi cerebrali che servono a tenere il cervello attivo. Rappresentano anche un modo per comunicare con noi stessi, per interpretare informazioni e per cogliere il significato della realtà che ci circonda. Esistono due tipi di pensiero: quello razionale e quello irrazionale. In cosa si differenziano?

Il pensiero razionale si basa sulla logica e sulla rappresentazione fedele della realtà. Ci consente di portare prove oggettive e ci permette di agire in modo funzionale rispetto all’ambiente. Il pensiero irrazionale, invece, ci fa disperdere molta energia, poiché comporta un certo carico emotivo. SI tratta di un pensiero che deforma la realtà, dando vita a significati soggettivi.

Che cosa si intende per pensieri automatici irrazionali e negativi

combattere pensiero irrazionale
Emozioni tristi (Canva – inran.it)

I pensieri automatici irrazionali e negativi compaiono nella nostra mente all’improvviso, e non possiamo fare niente per scacciarli via. Sono automatici, quindi non sono frutto di un ragionamento. Questi pensieri sono deleteri, poiché ci inviano messaggi negativi e dannosi. Spesso, ci fanno sospirare brutte frasi, come “Non piaccio a nessuno”, oppure “mi sento inutile”.

Questo tipo di messaggio limita le nostre potenzialità, poiché ci affligge, buttandoci giù. Influenza la nostra psiche, tanto che alla fine non sappiamo reagire. Da un punto di vista psicologico, questo argomento viene trattato da prospettive differenti. A generare un determinato stato emotivo, non è la situazione in sé, ma come la interpretiamo.

Diverse persone possono vivere lo stesso evento, ma ognuna di esse può viverlo in modo diverso, provando emozioni differenti. Ogni persona, dunque, dà un significato diverso alla stessa esperienza, in base a diversi fattori. Pertanto, il benessere emotivo dipende dalla nostra consapevolezza dei pensieri automatici.

I pensieri irrazionali sono così, non fedeli alla realtà, ma soggettivi, sono solo interpretazioni. Sono automatici, quindi involontari. Spesso sono esagerati e amplificano la negatività, e influenzano profondamente la nostra mente. È importante però capire la loro natura, per poterli affrontare. Come comportarsi in questo caso?

SE TI VA PUOI ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUIRE I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

È importante sapere come si ci sente e quali emozioni vere si stanno provando. Bisogna chiedersi cosa sta causando effettivamente quella emozione, e chiedersi il perché ci si sente negativi. La negatività è data da un evento reale o da un evento fittizio, frutto della nostra mente? Se non si hanno prove concrete, probabilmente, il pensiero è negativo e irrazionale.

Occorre saper vedere e interpretare i pensieri negativi in modo oggettivo e logico, esaminarli per bene, per poter capire la gravità della situazione. Magari ci si rende conto che la situazione non è così grave come sembra. Invece, se non si riesce a gestire i pensieri negativi, l’unica soluzione è quella di rivolgersi a un professionista.

Impostazioni privacy