La mente ricorda meglio i simboli o le parole? Il segreto per sfruttare alcune potenzialità

Ti sei mai chiesto se la mente umana è in grado di ricorda con più facilità le parole o i simboli: ecco la risposta definitiva!

Il cervello è un organo davvero complesso, infatti esso non tende a svilupparsi, ne tanto meno invecchia. Piuttosto il cervello potrebbe raggiungere picchi di intelligenza, maturità in determinate e specifiche età. Ti ricordi di quando andavi a scuola, di quando cercavi in tutti i modi di imparare qualsiasi cosa e scommetto che le prove di memoria erano le tue preferite.

movimento
Sagoma di una persona e una chiavetta USB, che richiama la memoria (Canva – Inran.it)

L’articolo di oggi vuole mettere in discussione due aspetti fondamentali, ovvero secondo la mente e il cervello umano è più facile imparare simboli o le parole? Questa guida ti permetterà di scoprirlo, ma sopratutto porterà ad alcuni aspetti decisivi, che ti faranno riflettere molto. Non ti resta che continuare a leggere per saperne di più!

La mente ricorda meglio i simboli o le parole?

Secondo alcune indiscrezioni pare che l’università di Waterloo abbia condotto alcuni studi, mettendo in discussione due aspetti significativi, ovvero come facciano gli esseri umani a memorizzare simboli e parole. Con l’avanzare della tecnologia sembra quasi diventato automatico utilizzare emoji, a tal punto da sostituire intere frasi. Infatti si tratta di una comunicazione ultra veloce, davvero facile ed intuitiva. Questo aspetto sarebbe in grado di ottimizzare, velocizzare e migliorare sia la memoria che la comunicazione.

cervello non riconosce le parole
Cervello di una donna (Canva – Inran.it)

Per questo particolare studio sono stati presi in esame ben 100 persone, suddivise a sua volta in due sottogruppi. Da questa ricerca è emerso che le persone fossero più propense a ricordare una serie di simboli, anche complessi, rispetto alle parole. I simboli risultano molto più facili delle parole, per il semplice fatto che anche solo tramite un simbolo è possibile associarlo a un qualcosa che ci permette di ricordarlo facilmente. Come preparare la mente a dello sforzo fisico: i consigli che dovresti seguire!

emoji e mente
Ragazza che manda delle emoji in un messaggio (Canva – Inran.it)

I simboli sono unici e univoci, mentre le parole possono avere diversi significati e sfaccettature differenti. Questo particolare studio ha messo in evidenza alcuni aspetti. Scienziati ed esperti si sono interessati a questa ricerca sperando vivamente che un giorno sarà possibile comunicare idee ancora più complesse, solo grazie all’ausilio dei simboli. Per non parlare del fatto che l’essere umano è in grado anche di riconoscere dei volti da delle semplici e anonime emoji. Si tratta di un aspetto, che a pensarci è davvero molto interessante e sorprendente.

Ci ritroviamo in un era in cui internet, i social e l’emoji sono diventate quasi ninfa vitale per moltissime persone, tanto da non riuscire a farne a meno. Questo perchè siamo dotati di un particolare cervello sociale e ben sviluppato. I nostri neuroni rispondono in maniera automatica alle varie facce riuscendole a riconoscere rapidamente. Infatti grazie a questo meccanismo del cervello riusciamo a captare in un battibaleno se la persona è stressata, arrabbiata, triste o turbata per qualcosa. WhatsApp si espande con altrettante emoji ancora più particolari e diverse curiosità! 

Nicolas De Santis

Impostazioni privacy