Overthinking? I sintomi e i rimedi del “pensare troppo”

Overthinking? Sai cosa significa davvero questo termine? Spieghiamo quali sono i sintomi e i rimedi del “pensare troppo”. 

La nostra vita è ricca di momenti di alti e di bassi, ragion per cui sarà capitato più e più volte di sentirsi sopraffatti dai pensieri. Potresti soffrire di una nuova patologia del secolo chiamata overthinking.

Overthinking? I sintomi e i rimedi
Donna che pensa (Foto da Canva – Inran.it)

Letteralmente overthinking significa pensare troppo e avere addosso quella brutta sensazione di essere completamente in basi e attratti anche soffocati dei propri pensieri. Si vive in un costante senso di lotta e di conflitto con noi stessi e con il proprio io interiore. Si ha la sensazione di essere sopraffatti da troppe voci che non riescono a zittirsi, nemmeno durante la notte. Dubbi, perplessità, paure vanno avanti a ripetizione e sono una costante delle nostre giornate.

Overthinking, quando pensieri e preoccupazioni affollano troppo la mente. Sintomi e rimedi

Difficile trovare un momento di pace e sembra essere compromessa non solo la nostra vita lavorativa, ma anche quella di coppia. Complicato vedere la luce in fondo al tunnel e soprattutto una soluzione al problema.

Overthinking? I sintomi e i rimedi
Punto interrogativo (Foto da Canva – Inran.it)

Coloro i quali si rendono conto di avere la mente così affollata dei pensieri, hanno guardo ed una preoccupazione costante verso il futuro. Temono delle situazioni che ancora non si sono verificate e che addirittura potrebbero non verificarsi. Tendenzialmente l’individuo può ancorarsi a ricordi del passato e rimpiangere quelle che sono state delle occasioni, ormai perse. I pensieri più comuni riguardano, ad esempio, una data opportunità di lavoro che abbiamo lasciato sfumare via. Si combatte quotidianamente con un senso di frustrazione e insoddisfazione personale.

Anche dal punto di vista fisico abbiamo dei sintomi ben evidenti, come ad esempio forte stress accompagnato da mal di testa, insonnia e un costante senso di fame nervosa. Quali sono i metodi per poter stare meglio ed evitare di pensare troppo? La meditazione è un’ottima alleata, poiché attraverso la concentrazione e attraverso il respiro possiamo provare a mettere pace alle preoccupazioni che affollano la nostra mente. Può essere utile scrivere ciò che ci preoccupa e parlare con un amico o una persona cara delle nostre afflizioni.

Sintomi e rimedi del pensare troppo
Uomo che pensa (Foto da Canva – Inran.it)

Anche se il pensiero e la mente potrebbero essere spinte verso il nuovo, un modo sano per distrarsi è proprio quello di divertirsi: ascoltare della buona musica, ballare in casa, andare a vedere un film e fare qualcosa di diverso che esca fuori dalla nostra routine può essere un vero e proprio toccasana.

Impostazioni privacy