Le tecniche infallibili per addormentarsi in soli 15 minuti: provare per credere

Hai difficoltà a prendere sonno e ad addormentarti? Ci sono delle tecniche infallibili che permettono di farlo in soli 15 minuti, eccole.

Tecniche per dormire
Le tecniche infallibili per addormentarsi in soli 15 minuti: provare per credere (Inran.it)

Sappiamo molto bene che la nostra giornata finisce e deve finire con l’andare a dormire. Spesso non ce ne rendiamo conto e sottovalutiamo questo aspetto, ma il sonno per il nostro organismo è fondamentale perché è proprio in quel momento che si rigenerano alcune cellule e avvengono alcune attività dentro di noi per permetterci di stare in salute.

A volte, però, per diversi motivi può essere difficile addormentarsi. Allora, in questo articolo vedremo alcune tecniche infallibili per addormentarsi in soli 15 minuti. C’è chi appena appoggia la testa sul cuscino è già nel mondo dei sogni e chi fa un po’ più fatica.

In ogni caso, è sempre utile informarsi sull’argomento per capire che cosa si può migliorare nelle nostre abitudini. Sicuramente, conoscere il modo per addormentarsi facilmente è molto prezioso, soprattutto in periodi particolari. Andiamo con ordine e conosciamo tutti i dettagli.

Tecniche per addormentarsi in 15 minuti: ecco come fare

Donna che dorme
Come addormentarsi in pochi minuti (Inran.it)

Tra i fattori che impediscono di addormentarsi in breve tempo ci sono sicuramente lo stress e l’ansia. Lo abbiamo sperimentato tutti: se c’è una preoccupazione, dei pensieri negativi oppure si è particolarmente agitati, è difficile prendere sonno. Anzi, a volte ci si addormenta dalla stanchezza, ma poi ci si sveglia costantemente durante la notte.

Ci sono diversi modi per rilassarsi e per calmarsi. La prima in assoluto che tutti noi dovremmo conoscere è la tecnica della respirazione profonda. È molto semplice: basta sdraiarsi e concentrarsi unicamente sul proprio respiro. Bisogna inspirare ed espirare lentamente e concentrare la mente solo su queste due azioni.

La seconda è la visualizzazione guidata. Significa che, quando si chiudono gli occhi, bisogna immaginare di essere in un posto tranquillo e rilassante. Facciamo un esempio: pensiamo ad una spiaggia al tramonto, quindi, deserta, con il mare calmo e una bella atmosfera calda e piacevole. Si dovranno immaginare i suoi, i dettagli di questo ambiente.

Infine, molto utile è il rilassamento muscolare. Consiste nel concentrarsi su ogni muscolo del proprio corpo e attuare un rilassamento consapevole. Quindi, partiamo dalle gambe e rilassiamole, allo stesso modo le braccia e le spalle. Poi, passiamo al viso. Non ce ne rendiamo conto, ma spesso prima di dormire abbiamo la fronte corrucciata, oppure abbiamo la mandibola tesa. Dobbiamo rilassare ogni cosa del nostro viso.

Con queste tecniche vedrete che sarà più semplice addormentarsi, a volte anche in meno di un quarto d’ora. Ovviamente, dobbiamo trovarci in un ambiente ideale, alla giusta temperatura e, possibilmente, evitare di guardare il telefono prima di sdraiarsi.

Impostazioni privacy