Da quando uso questo ho detto addio ai detersivi ed alla fatica: una sola passata ed il piano cottura splende

Da quando uso questo prodotto ho detto addio alle decine di prodotti che usavo per le pulizie: una sola passata e il piano cottura brilla come non mai.

Olio di cocco usi
Olio di cocco: un potente alleato per le pulizie – Inran.it

Rompiamo subito gli indugi. Il prodotto “miracoloso” di cui ti parleremo quest’oggi è proprio l’olio di cocco. Che, in assenza di prodotti specifici per la sgrassatura, potrai impiegare proprio come adopereresti un comunissimo spray sgrassante.

Un rimedio fai da te, naturale, come ne esistono parecchi altri in circolazione. Non a caso, solo qualche giorno fa, ti avevamo proposto l’ormai mainstream combo acqua+limone come soluzione perfetta per contrastare le macchie di calcare più ostinate.

Con l’olio di cocco potrai fare la stessa identica cosa, ma limitandoti ad alcune porzioni della casa. I vantaggi di questo prodotto? L’elevatissima percentuale di grassi saturi – oltre l’86%, come svela il sito di Humanitas -, che lo rendono uno sgrassante perfetto e a portata di mano. Concentriamoci, dunque, sulla modalità corretta di usare questo olio per sanificare alcune specifiche parti della tua abitazione.

Olio di cocco, sfruttane il potere sgrassante: la tua casa brillerà come non mai

Olio di cocco pulizie di casa
Olio di cocco: come usarlo per lucidare casa – Inran.it

Fino ad oggi ti abbiamo sempre parlato delle potenzialità di prodotti quali il limone o l’aceto. Quest’ultimo, nella fattispecie, ha una vasta gamma di impieghi se si tratta di pulizie domestiche. Può essere adoperato, ad esempio, per liberarsi dei cattivi odori provenienti dallo scarico del bagno e del lavandino, ma anche come potente anticalcare.

Un prodotto spesso e volentieri sottovalutato, invece, è proprio l’olio di cocco. Il quale, se usato nella giusta maniera, può evadere dai ristretti confini “alimentari” per trasformarsi in un potente alleato nel momento delle pulizie.

In che modo? Innanzitutto, le superfici più adatte ad esser sanificate tramite l’olio di cocco sono quelle del piano cucina. In questo frangente, ne basterà versare qualche goccia in un panno in microfibra, per poi strofinare quest’ultimo sulle superfici da pulire e attendere che il prodotto faccia il resto.

Un rimedio naturale, economico rispetto a parecchi altri prodotti chimici che esistono in circolazione, e soprattutto versatile. Tra l’altro, l’impiego dell’olio di cocco non si limita solamente al piano cucina. Che, ti assicuriamo, brillerà come non mai dopo che lo avrai sperimentato.

Olio di cocco, prova a usarlo su stoviglie e pentole: brillantezza assicurata

Oltre alla superficie del piano cucina, che grazie all’impiego di olio di cocco apparirà brillante e splendente, questo rimedio casalingo possiede impieghi che vanno ben al di là. Ad esempio, l’olio di cocco si rivela un potentissimo “lucidante” per le tue stoviglie e pentole.

Anche in questo caso, sarà sufficiente versarne qualche goccia in un panno e passare, ad una ad una, le stoviglie che possiedi in dotazione: coltelli, cucchiai, forchette. Non trascurare di applicarlo anche sulle tue pentole, che siano in rame o in ferro. Le quali gioveranno sicuramente del contributo dell’olio di cocco.

Ultima, ma non meno importante, la possibilità di impiegare questo rimedio fai da te per lucidare sedie e mobili in legno. La combo è sempre la medesima: panno in microfibra, qualche goccia di olio di cocco, e tanto “olio di gomito”. I tuoi mobili, proprio come il resto della casa, guadagneranno in brillantezza e pulizia in men che non si dica.

Impostazioni privacy