Con la ricetta della nonna faccio sempre i biscotti da latte pugliesi: rustici e ricoperti di zucchero, ti conquistano subito

Biscotti dolci e golosi con la ricetta della nonna un dolce tipico della Puglia che è una volta provato ti sorprenderà, scopri la ricetta.

Biscotti da latte deliziosi
Biscotti pugliesi, la ricetta- (Inran.it)

I biscotti sono perfetti per la colazione o come spuntino, ne esistono di vari gusti e di diverse tipologie, più o meno morbidi, farciti e secchi. L’industria ne offre molte tipologie ma anche la tradizione culinaria possiede molte ricette tipiche a seconda delle zone.

La Puglia è un posto bellissimo da visitare almeno una volta nella vita, il mare è davvero stupendo ed è un’ottima meta turistica per l’estate. Anche dal punto di vista culinario, sono presenti diverse ricette sia dolci che salate estremamente soddisfacenti, una di queste sono le pastarelle pugliesi, una sorta di biscotti da latte davvero deliziosi.

Pastarelle pugliesi, un dolce sorprendente

I biscotti della nonna
Le pastarelle ti conquisteranno subito- (Inran.it)

Le pastarelle pugliesi, non sono altro che dei classici i biscotti utilizzati per accompagnare il latte, vengono preparati i fin dall’antichità dalle massaie Salentine. La ricetta viene tramandata da generazione in generazione e ogni famiglia ha la propria, in genere venivano cotti nei forni a legna, ne esistono diverse varianti ognuna delle quali è davvero deliziosa.

Quando si va in Salento, è impossibile non assaggiarli, sono caratterizzati da un sapore semplice e delicato, ottimi per accompagnare il latte ma anche il tè o il caffè. Gli ingredienti che vi serviranno per provare a prepararli in casa non sono molti, per circa 20 porzioni, vi servirà, 1 kg di farina, 4 uova, 300 g di zucchero, 300 ml di latte, 160 ml di olio d’oliva, 20 g di ammoniaca per dolci, 2 bustine di vaniglia, 1 limone.

Come preparare le pastarelle pugliesi

Una volta che vi sarete procurati gli ingredienti, non vi resta che utilizzarli per realizzare questo dolce tipico pugliese. In un impastatrice o in alternativa in una spianatoia, posizionati la farina a fontana, all’interno rompeteci le uova e aggiungete anche lo zucchero, la buccia grattugiata di un limone, l’olio la vaniglia e l’ammoniaca. Iniziate ad amalgamare tutti gli ingredienti e unite anche il latte a filo.

Continuate ad impastare fin quando non otterrete un impasto liscio e omogeneo, non dovrà risultare né troppo molle né troppo duro. Stendete con il mattarello il composto e formate un rettangolo con uno spessore di circa mezzo centimetro, iniziate a tagliare dei piccoli rettangoli. Disponete i rettangoli che avete ricavato su una teglia con carta forno e cuocete i biscotti a 170° per circa 25 minuti. Le pastarelle possono essere conservate all’interno di un contenitore ermetico o di un sacchetto per qualche giorno.

Impostazioni privacy