Benactiv gola, un antinfiammatorio che si può trovare in varie preparazioni

156
Benactiv gola

Benactiv gola

Benactiv gola è un farmaco antinfiammatorio e antireumatico non steroideo. Si tratta di un medicinale che sfrutta un derivato dell’acido propionico.

Per cosa viene usato Benactiv gola

Questo farmaco si può trovare in varie forme in commercio. La versione spray e come collutorio serve essenzialmente per la cura sintomatica di disturbi irritativi o infiammatori legati al dolore acuto del cavo orofaringeo. Quindi, questi due prodotti possono essere impiegati per il trattamento del dolore legato a faringiti, stomatiti e gengiviti. Oppure si può sfruttare anche in seguito ad una terapia dentaria sia di tipo conservativo che di tipo estrattivo. La formulazione in pastiglia è presente in due varianti principali. Si tratta della versione al gusto Limone e Miele e di quella al gusto Arancia, ma senza zucchero. Anche questi prodotti vengono utilizzati per la cura di stati di irritazione o infiammazione del cavo orofaringeo.

Quali sono le principali controindicazioni

La formulazione in pastiglie di Benactiv gola non deve essere impiegata nei bambini che hanno meno di dodici anni. Il principio attivo Flurbiprofen non è consigliato a tutti quei pazienti che soffrono di ipersensibilità nei suoi confronti. Si tratta soprattutto di quelle persone che soffrono di asma, orticaria o altre patologie di tipo allergico. Così come se ne sconsiglia l’impiego anche quando c’è ipersensibilità verso uno degli altri eccipienti. Benactiv gola non deve essere assunto anche in caso di ipersensibilità rispetto ad aspirina o a farmaci FANS. Chi ha sofferto in passato di episodi di emorragia gastrointestinale o perforazioni legati a terapie con FANS non deve assumerlo. Stesso accorgimento per chi soffre di colite ulcerosa attiva o anamnestica, ulcera peptica ricorrente o morbo di Crohn. Infine, tale principio attivo non è consigliato anche nei pazienti che soffrono di grave insufficienza cardiaca. Così come le donne che si trovano nel terzo trimestre di gravidanza.

Le precauzioni per l’uso

Al dosaggio consigliato, un’eventuale deglutizione non provoca alcun tipo di conseguenza negativa per il paziente. Infatti, la concentrazione del principio attivo è di gran lunga più bassa in confronto a quella usata per le terapie per via sistemica. L’impiego del prodotto per lunghi periodi può portare a delle situazioni di sensibilizzazione oppure di irritazione a livello locale. In questi casi si consiglia di sospendere il trattamento e chiedere un consulto con il proprio medico curante. Nei pazienti che soffrono di insufficienza renale, cardiaca oppure epatica, Benactiv gola deve essere utilizzato con molta attenzione. Si suggerisce di non associare questo farmaco con ulteriori FANS. In alcuni casi, dei pazienti che soffrono di asma bronchiale hanno avuto broncospasmo in seguito all’assunzione di questo farmaco.

Le principali interazioni

È stata riportata l’interazione con l’aspirina. Di conseguenza, si consiglia di evitare l’assunzione di questo farmaco anche con altri FANS. L’assunzione concomitante tra aspirina e flurbiprofen non viene di solito consigliata. Infatti, può provocare un aumento dei potenziali effetti collaterali. È stata riscontrata interazione anche nei confronti degli agenti antiaggreganti. Infatti, può provocare un incremento del pericolo di emorragia gastrointestinale. Questo farmaco può avere interazioni anche con gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina. Anche in questo caso si potrebbe verificare un incremento del pericolo di emorragia a livello gastrointestinale. Attenzione anche ai corticosteroidi, la cui assunzione concomitante può comportare un incremento del rischio di ulcera gastrointestinale. Infine, interazione anche con gli inibitori della Cox-2 e altri tipi di FANS. Sono particolarmente pericoloso i potenziali effetti additivi.

Qual è il dosaggio corretto

I possibili effetti indesiderati vengono portati praticamente a zero impiegando la dose più bassa possibile, ma che sia comunque efficace. Inoltre, il trattamento deve essere il più breve possibile, consentendo comunque di gestire i sintomi. Il collutorio può essere usato 2-3 volte al giorno. Si devono eseguire degli sciacqui o dei gargarismi con 10 ml (circa un misurino) di Benactiv gola diluito in metà bicchiere d’acqua. Per quanto riguarda lo spray si consiglia 2-3 spruzzi al giorno direttamente sulla zona colpita. Ciascun spruzzo diffonde circa 0,2 ml di soluzione. Ovvero 0,5 mg di principio attivo. Spostando l’attenzione sulle pastiglie, ricordiamo come il dosaggio è relativo alle persone che hanno almeno 12 anni. Si consiglia di assumere una pastiglia ogni 3-6 ore in base alle proprie esigenze. Il dosaggio massimo da rispettare è pari a otto pastiglie nel corso delle 24 ore. La pastiglia si deve far sciogliere in bocca in modo lento, senza romperla subito. Questo dosaggio non deve mai essere superato se non previo suggerimento da parte del medico. Il trattamento deve essere sempre di breve durata.