Brufoli sulla schiena, un fastidioso aspetto dell’acne!

I brufoli sulla schiena sono un problema che riguarda principalmente adolescenti e giovani adulti, un inestetismo fastidioso che può comparire per diverse cause.

Brufoli sulla schiena

Le cause dei brufoli sulla schiena possono essere svariate. Generalmente la comparsa di acne è dovuta ad un aumento della produzione di sebo da parte delle apposite ghiandole, il sebo in eccesso ostruisce i follicoli piliferi causando così la formazione di brufoli. Questa condizione normalmente si verifica durante l’adolescenza ma può verificarsi anche in gravidanza o nei soggetti predisposti, anche in situazioni di forte stress.

Durante l’estate i brufoli sulla schiena tendono ad aumentare a causa del sudore prodotto in maggiori quantità ed a causa della maggiore esposizione ai raggi solari ed al cloro della piscina. Possono aumentare anche a causa di docce più frequenti con detergenti troppo aggressivi. La causa non è solo la predisposizione genetica e squilibri ormonali tipici dell’età dell’adolescenza, ma possono essere anche comportamenti ed abitudini (anche legate alla beauty routine) che possono favorire la comparsa di brufoli ed altri inestetismi.

Perché i brufoli sulla schiena sono più comuni tra i giovani?

L’acne è una malattia della pelle molto comune nell’adolescenza, raramente può riscontrarsi anche in persone più anziane. La comparsa di brufoli ed altri inestetismi riguarda normalmente il viso, ma non è raro che venga colpito anche il dorso. I brufoli sulla schiena sono quindi una manifestazione dell’acne.

Come eliminarli

È possibile intervenire anche con rimedi naturali per eliminare i brufoli sulla schiena ritrovando così una pelle liscia, sana e senza macchie. I brufoli sulla schiena sono tanto comuni, quanto fastidiosi, adolescenti ed adulti che soffrono di questa patologia conoscono bene che non è possibile intervenire come per i brufoli sul viso.

Esistono diversi metodi per eliminare i brufoli sulla schiena

  • Rimedi naturali: dato che la loro comparsa è spesso associata ad uno stile di vita non salutare, evitando di fumare o bere alcolici, evitando cibi grassi e concedendosi ogni giorni una piccola pausa di relax si può ridurre drasticamente il problema.
  • Creme idratanti: con una crema idratante lenitiva da stendere sulla schiena massaggiando delicatamente si può cambiare drasticamente la situazione. Bisogna aver premura di ripetere questa operazione almeno una volta ogni due settimane e ricordarsi di evitare detergenti aggressivi, ci sono in commercio prodotti specifici per pelli sensibili.
  • Scelta degli indumenti: per eliminare i brufoli sulla schiena può essere utile evitare l’abbigliamento in fibra sintetica dato che non lascia traspirare la pelle. Meglio abiti in cotone, attenzione speciale alla biancheria intima.
  • Parere del dermatologo: se la comparsa dell’inestetismo si presenta in maniera da compromettere il vostro benessere mettendovi a disagio, il consiglio è di recarvi ad un dermatologo di fiducia, saprà trattare il vostro caso nella maniera più efficace.

Rimedi naturali

Rimedi naturali

Potete utilizzare una spugnetta abrasiva che svolgerà un’azione esfoliante, mi raccomando non siate troppo aggressivi e non grattate la pelle in modo troppo brusco altrimenti favorirete l’irritazione. In alternativa potete preparare un esfoliante naturale, basterà mescolare del succo di pompelmo con una tazza e mezza di zucchero o sale, per poi massaggiarlo delicatamente sulla pelle (sempre senza strofinare troppo).

Lo zinco è un elemento fondamentale contro l’acne e può essere applicato direttamente sulla pelle in forma di gel o lozioni. Si consiglia di applicarlo almeno un paio di volte al giorno. Esistono anche pastiglie di zinco, dato che fa bene anche al sistema immunitario. Un altro metodo efficace contro i brufoli sulla schiena è il limone, se ne strofinate un po’ sull’area interessata eliminerete i batteri tramite l’acido contenuto in esso. Un’idratazione adeguata aiuta la pelle ad avere un aspetto migliore, quindi ricordatevi di bere molto. Non schiacciate i brufoli, non fareste altro che aumentare il rischio di infezione o peggiorarla se è già in atto.Fegato e reni sembra siano i maggiori “colpevoli” per i brufoli sulla schiena

C’è una corrispondenza tra le ghiandole sudoripare e la funzione renale, se a causa di malattie o squilibri c’è un declino della funzione renale, le ghiandole sudoripare possono quindi compensare la mancanza di attività della funzione renale. Per le ghiandole sebacee è la stessa cosa. Quando il fegato, che è in corrispondenza delle ghiandole sebacee si trova disturbato, le ghiandole possono lavorare di più, formando dei brufoli per tentare di eliminare le tossine. Quindi non solo i batteri causano l’acne, a volte è il risultato di un fegato compromesso, o di problemi all’apparato digerente o problemi ormonali.

Quando tendono a comparire anche sulle spalle

Le ghiandole sebacee sul dorso e sulle spalle sono tra le più grandi, quindi sono in grado di produrre lesioni più gravi. Sono più difficili da trattare per questo motivo. Umidità ed irritazione della pelle contribuiscono negativamente, anche tutto ciò che strofina ripetutamente contro la pelle (vestiti stretti, zaini, ecc.) combinati con il sudore possono peggiorare notevolmente la situazione. Per esfoliare la pelle ci si può aiutare con un guanto da doccia in modo da evitare ulteriori irritazioni alla pelle.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia