Diverticolosi del sigma

La diverticolosi del sigma è una delle forme più comuni di diverticolosi. Ma di cosa si tratta? Quali sono i sintomi? E come può essere trattata?

Come le altre forme di diverticolosi, anche tale patologia diverticolare consiste nella formazione di numerose piccole tasche, o diverticoli, nel rivestimento intestinale. I diverticoli, che possono variare nelle dimensioni, sono formati da una maggiore pressione sui punti indeboliti delle pareti intestinali da gas, residui solidi o liquidi. La loro comparsa può essere agevolata dagli sforzi durante un movimento intestinale, come nel caso di costipazione.

I diverticoli sono più comuni proprio nella parte inferiore dell’intestino crasso, chiamato colon sigmoide.

Si tenga conto che la diverticolosi è molto comune e si verifica nel 10% delle persone sopra i 40 anni e nel 50% delle persone sopra i 60 anni. La maggior parte delle persone non soffrirà comunque di alcun sintomo apprezzabile.

Le complicazioni possono verificarsi in circa il 20% delle persone con diverticolosi. Una di queste complicazioni è comunque il sanguinamento rettale, mentre un’altra è l’infezione diverticolare, chiamata – appunto – diverticolite.

Sintomi della diverticolosi del sigma

Diverticolite, infezione e infiammazione dei diverticoli, sono condizioni che possono verificarsi improvvisamente e senza preavviso.

Diverticolite acuta: sintomi, cause e cura

I sintomi della diverticolite possono includere:

  • diarrea e/o costipazione;
  • crampi dolorosi nel basso addome;
  • brividi o febbre.

Diagnosi della diverticolosi del sigma

Considerato che spesso le persone con diverticolosi non hanno sintomi, di solito tale condizione è riscontrata mediante test ordinati per un motivo non correlato. Di norma tali test includono il clistere di bario, la sigmoidoscopia e la colonscopia.

Se comunque state avvertendo dei potenziali sintomi di diverticolite, è probabile che il vostro medico possa fare delle domande sulla vostra storia medica (come le abitudini intestinali, i sintomi, la dieta e i farmaci attuali) ed eseguire esame fisico, possibilmente con un esame rettale digitale, esami del sangue e TAC.

Trattamento della diverticolosi

Trattamento della diverticolosi

Le persone che hanno diverticolosi senza sintomi o complicazioni non hanno bisogno di un trattamento specifico, ma è importante adottare una dieta ad alto contenuto di fibre per prevenire l’ulteriore formazione di diverticoli.

I lassativi non dovrebbero essere usati per trattare la diverticolosi e i clisteri dovrebbero essere evitati o usati di rado.

Complicazioni della diverticolite

Complicazioni gravi possono verificarsi in pochi casi. La maggior parte di essi sono in particolar modo il risultato dello sviluppo di una lacerazione o della perforazione della parete intestinale.

Se questo accade, il materiale di scarto intestinale può fuoriuscire dall’intestino e nella cavità addominale circostante causando i seguenti problemi:

  • peritonite (infezione dolorosa della cavità addominale);
  • ascessi (infezioni nell’addome);
  • ostruzione (blocchi dell’intestino).

Se è presente un ascesso, il medico dovrà drenare il liquido inserendo un ago nella zona infetta. A volte è necessario un intervento chirurgico per pulire l’ascesso e rimuovere parte del colon. Se l’infezione si diffonde nella cavità addominale (peritonite), è necessario un intervento chirurgico per pulire la cavità e rimuovere la parte danneggiata del colon. Senza un trattamento adeguato, la peritonite può essere fatale.

L’infezione può portare a cicatrici del colon e il tessuto cicatriziale può causare un blocco parziale o completo. Un’ostruzione parziale non richiede un intervento chirurgico di emergenza. Tuttavia, l’intervento chirurgico è necessario con blocco completo.

Un’altra complicazione della diverticolite è la formazione di una fistola. Una fistola è una connessione anormale tra due organi, o tra un organo e la pelle. Un tipo comune di fistola è tra la vescica e il colon: tale contesto richiede un intervento chirurgico di rimozione della fistola e della parte colpita del colon.

Prevenzione della diverticolosi

Per prevenire le malattie diverticolari o ridurre le complicazioni, è consigliabile mantenere buone abitudini intestinali, con movimenti intestinali regolari, evitare la stitichezza e lo sforzo.