Maionese in gravidanza, si può mangiare?

421

Una donna che aspetta un figlio ha sempre molti dubbi, tanti dei quali sono rivolti all’alimentazione. Tra i più comuni e già affrontati qui sul sito troviamo: posso mangiare il piccante in gravidanza? La bresaola? Le vongole? Le fragole? E’ normale avere un po’ di timore, alcune delle volte poi più che fondato. Ecco infatti che oggi ci troviamo a riflettere se la maionese in gravidanza si può mangiare.

Il dubbio nasce perché come sapete, la maionese contiene uova. Questo alimento è visto un po’ di cattivo occhio in diverse circostanze, non solo durante la dolce attesa. Basta pensare che non può essere preso con alcuni tipi di antibiotici.

Le uova quando sono crude, non vanno consumate in gravidanza. Questo perché è potenzialmente in pericolo la salute del bambino. Quindi, visto che le uova crude sono uno degli ingredienti della maionese, ne dobbiamo dedurre che questo prodotto non si può consumare?

I dubbi sulla maionese in gravidanza

La maionese, come altri prodotti venduti dalle industrie, è sottoposta alla pastorizzazione. Questa procedura riscalda il prodotto da mangiare, rendendolo così sicuro. Questo quindi accade anche con la maionese, ma solo se si parla del prodotto industriale e pastorizzato.

Specialmente in Italia c’è l’abitudine di realizzare molti prodotti in casa, come la maionese. Di norma è una buona cosa, perché da una parte c’è una maggior consapevolezza della qualità di ciò che si porta sulle tavole, dall’altra vi è spesso il risparmio.

In gravidanza però, la maionese fatta in casa non va bene. Neanche se è la futura mamma a prepararla. Il problema non è nella qualità questa volta, ma nelle uova che sono crude. La maionese deve essere pastorizzata e perciò acquistata già pronta se non siete capaci voi di effettuare il procedimento.

Si, il problema sono le uova

A conti fatti l’unico motivo per la cui la maionese fatta in casa non va bene, è che dentro ci sono le uova crude. Queste possono causare patologie come la salmonellosi, la quale in gravidanza è pericolosa per il bambino.

Questa tossificazione alimentare viene causata dalla salmonella, un batterio piuttosto comune. Si contrae dalle acque non potabili e dagli alimenti di origine animale non accuratamente cotta. In gravidanza l’infezione può andare a compromettere lo sviluppo del feto. Può ridurre l’apporto di ossigeno alla placenta, causare alterazioni del metabolismo, una nascita prematura e nei casi più gravi anche la morte intrauterina.

Oltre alle uova crude o cotte male, si deve evitare infatti la maionese fatta in casa, ma anche lo zabaione realizzato in casa, così come il latte non pastorizzato, la carne cruda, i frutti di mare cotti male o crudi etc.

Come comportarsi quindi?

Va bene la maionese in gravidanza quando è industriale ed è stata sottoposta a pastorizzazione. Molto meglio un “no, grazie!” quando non siete sicure della provenienza, come ad esempio al ristorante. La maionese fatta in casa non va mangiata per tutti e nove i mesi.

E’ meglio privarsi per un po’ di tempo di questi prodotti, ma scongiurare il rischio delle infezioni parassitarie e batteriche. Oltre alla maionese in gravidanza, sono sconsigliate anche tutte quelle salse preparate con alimenti crudi. Ricordatevi che ogni alimentodeve essere ben cotto e le uova, per almeno un minuto ad una temperatura minima di 70°C.

Non sono infatti vietate le uova, ma basta avere l’accortezza di cuocerle molto bene prima di mangiarle durante la gestazione!