Pori dilatati: come evitarli con rimedi semplici

Le cause di questo inestetismo non sono ancora ben chiare, anche se gran parte dei dermatologi afferma che, avere la pelle grassa con la presenza dei pori dilatati potrebbe essere un fattore genetico, oltre ad una igiene personale scarsa.

I trattamenti che curano la pelle con i pori dilatati sono moltissimi e la maggior parte di questi sono trattamenti a base di sostanze naturali, molto tollerati dalla pelle e anche con un costo al pubblico nettamente inferiore rispetto ad altro trattamenti realizzati dall’industria cosmetica.

Tendenzialmente le creme che si applicano sul viso per contrastare la dilatazione dei pori, agiscono in modo tale da asciugare l’epidermide, eliminando in questa maniera i pori dilati che tendono ad ostruirsi con le impurità, derivate spesso dall’uso cosmetici o presenti nell’aria con l’inquinamento, facendo scoprire anche i punti neri tanto detestati dalle donne.

Per risultati duraturi nel tempo, vi consigliamo di impiegare queste creme costantemente e per un lungo periodo di tempo.

È molto importante anche mantenere sempre una perfetta pulizia e igiene del viso, in particolare per chi vive nelle grandi città o in aree particolarmente inquinate, in modo da rimuovere sempre gli agenti inquinanti dal viso, che insieme alle mani, è la parte del corpo più esposta alle aggressioni.

Cause

Cause di pori dilatati

I pori della pelle sono i fori di uscita delle ghiandole che si trovano internamente e sono i responsabili della formazione del sebo.

A seconda del sesso ed anche in base all’età, le loro funzioni possono variare anche a causa di fattori genetici, oppure dalla somministrazione di estrogeni oppure di anticoncezionali.

La pelle grassa è una delle cause principali dei pori dilatati, perché internamente ed esse si concentra una elevata quantità di sostanze non pure, oppure di cellule morte quando si aprono.

Quando le dimensioni delle ghiandole sebacee aumentano, di conseguenza aumenta anche il grasso che si trova in esse. questo grasso serve principalmente a conferire acidità al tessuto, in maniera tale da mantenerla lubrificata ne tempo.

Attraverso la sudorazione e le cellule morte, si genera uno strato acido che serve alla prevenzione di molte malattie delle pelle, che spesso vengono trasmesse a causa di funghi, virus oppure batteri.

Quando la quantità del sebo supera i limiti ed il livello neutro del tessuto, compaiono i pori della pelle dilatati, e questa si presenta esteticamente molto lucida e grassa al tatto, con la tendenza della formazione i acne, generate dalle ghiandole sebacee. In base all’area interessata del nostro viso ed anche alla concentrazione di grasso presente, variano le dimensioni delle bolle di acne.

Tendenzialmente nella grande maggioranza delle persone, queste si formano sul naso e nelle zone centrali del viso.

Rimedi

I rimedi per contrastare la dilatazione dei pori della pelle sono molti, ed ora vedremo insieme i principali:

L’esfoliazione serve a contrastare la formazione dei pori e a ridurli, perché la presenza di acido glicolico che si trova nei prodotti esfolianti, tende ad ammorbidire sia i canali presenti in profondità, che quelli superficiali.

In questa maniera tutti i pori ostruiti si sbloccano e la loro dimensione tende a diminuire notevolmente.

Se avete una pelle sensibile, oppure senza acne, vi consigliamo di impiegare sul viso degli esfolianti a base di alfaidrossiacidi, piuttosto che lo scrub, perché quest’ultimo potrebbe generare irritazioni cutanee con la comparsa dei batteri. L’esfoliante che dovete adoperare deve contenere al suo interno il retinolo, in maniera tale da poter effettuare una pulizia interna accurata, da evitare solo in stato interessante.

Un altro metodo che aiuta a combattere la formazione dei pori dilatati, è un’accurata idratazione e pulizia delle pelle del viso e per farlo nella maniera corretta, non dovete eseguire queste operazioni con prodotti che irritano il tessuto. Anche creme che disidratano sono sconsigliate, perché tendono a far essiccare la pelle e quindi ad evidenziare i pori dilatati.

L’esposizione solare per un lungo periodo potrebbe generare la dilatazione dei pori, quindi vi sconsigliamo nel periodo estivo, di trascorrere molte ore a contatto diretto con i raggi solari.

L’utilizzo per la pulizia quotidiana del viso deve essere fatto esclusivamente con saponi neutri e delicati, e la sera prima di andare a dormire, struccatevi accuratamente, in maniera tale da pulire i pori e farli respirare. Una cosa molto importante, è capire se nelle creme per questi tipi di trattamenti, vi sia o meno la presenza di alcol, che è sconsigliata.

Prima di truccarvi, mettete sempre uno strato leggero di crema con acido salicilico, che mantiene il tessuto morbido ed assorbe il grasso, migliorando visibilmente la struttura del viso.

Trattamenti naturali per i pori dilatati

Trattamenti naturali per i pori dilatati

Come anticipato in questo articolo ci occuperemo dei rimedi naturali al problema dei pori dilatati. Eccone alcuni.

Una cucchiaiata di semplice maionese e addio pori dilatati

Una cucchiaiata di semplice maionese da applicare su tutto il volto. Si, l’uovo e l’aceto contenuti nella maionese, se lasciati agire per una ventina di minuti, restringono i pori del vostro viso lasciando una pelle asciutta e pulita.

Un rimedio antico e naturale contro i pori dilatati: il siero di latte

Il siero di latte è un prodotto già conosciuto per gli effetti schiarenti sulla pelle: ebbene, un’altra sua caratteristica benefica è la capacità di restringere il lume dei pori dilatati. Per effettuare questo trattamento, lavatevi il volto prima di coricarvi la sera, per poi passarvi delle garzine imbevute di siero di latte. Prima di andare a letto avrete lasciato agire per una ventina di minuti e poi sciacquato con acqua fredda.

La maschera di yogurth, mela, miele e limone contro i porti dilatati

Grattugiate una mela intera e poi aggiungetevi un cucchiaio di yogurth. Poi ancora una cucchiaiata di miele ed un cucchiaio di succo di limone. Gli ingredienti vanno mescolati fino a che la consistenza della miscela non sia omogenea. Fatevene una maschera per il viso: ammorbidisce e pulisce la pelle del viso prima di coricarsi.

Anche la maschera di mandorle combatte i pori dilatati

Riempite un terzo di una tazza da colazione con mandorle frullate, tanto frullate da diventare una sottile polvere. Aggiungete dell’acqua sino a che la consistenza della miscela non sia quella di un impasto. A questo punto occorre spalmare l’impasto sul viso, a partire dal naso e privilegiando le aree con i pori dilatati. La maschera dovrà agire per una buona mezz’ora per poi essere risciacquata con acqua tiepida. Ripetete questa trattamento un paio di volte ogni settimana.

La maschera al limone

La maschera al limone si ottiene semplicemente miscelando acqua e succo di limone. Nella miscela ottenuta servirà per bagnare del cotone idrofilo da passare poi su tutto il viso, evitando accuratamente gli occhi (il limone brucia!). Dopo una mezz’ora sciacquate il viso con acqua fredda.

Trattamento alla papaya e… pori dilatati addio!

Prima di tutto occorre lavarsi per benino il viso, poi sfregatevi su di esso una papaya sbucciata, e poi ripetete il massaggio ma, questa volta, con la parte interna della buccia. Lasciate agire per una quindicina di minuti e poi lavatevi il volto con acqua calda, ma non troppo. Oltre al problema dei pori dilatati questo trattamento si contrappone anche a quello delle lentiggini (le schiarisce, per coloro cui non piacciono!)

Maschera al latte, mela, cetriolo e uova

La preparazione di questa maschera è semplicissima: mescolate del latte in polvere (un cucchiaio) con un uovo. Sbattuti questi due ingredienti (facendo attenzione a non fare schiuma), aggiungete il cetriolo e la mela dopo averli ben bene grattugiati. Quando l’impasto ha raggiunto una consistenza uniforme, applicatelo sul volto e lasciatelo agire per una quindicina di minuti: Dopo questo quarto d’ora si potrà rimuovere la maschera lavando il viso con acqua tiepida.

Maschera argillosa per i pori dilatati

Le maschere d’argilla vanno applicate per una volta ogni settimana, facendo attenzione al fatto che esse vanno preparate il giorno antecedente l’applicazione. Così l’argilla assorbirà meglio il grasso e la sporcizia contenuti nei pori, aiutandoli nell’eliminazione del grasso in eccesso. Avendo anche una funzione di pulizia del viso, attenua ulteriormente il problema dei pori dilatati.

Qualche goccia di limone…

Questo è il trattamento più semplice da realizzare ma non per questo il meno efficace: prendete la vostra crema per il viso, quella che utilizzate abitualmente ed aggiungetevi qualche goccia di limone. Si tratta di mettere il succo in un contenitore per poi mescolare le due cose ed applicare sul volto, come una qualsiasi maschera facciale. Quindici minuti di applicazione e poi via, con acqua tiepida. Semplice ed efficace!

Lascia un commento