Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Salicornia: benefici, usi e controindicazioni

La salicornia la si nota subito, ha un aspetto inconfondibile. Ricorda un cespuglio composto da rami cilindrici. Cresce nelle aree del Mediterraneo e in Sudafrica (paludi e stagni per lo più).

La salicornia è conosciuta anche come asparago di mare. Si tratta di una pianta benefica che trova spazio anche nella nostra famosa dieta mediterranea. L’asparago di mare è un concentrato di sali minerali e altre sostanze buone per l’organismo. Gli esperti ci informano che la sua assunzione apporta poche calorie, quindi è adatta nelle diete dimagranti.

La salicornia predilige habitat vari e diversi tra di loro, come le paludi, le spiaggie e gli scogli. Molte persone hanno iniziato a introdurla nel proprio regime alimentare sia perché benefica, sia perché buona! Non dimentichiamoci che è una pianta che può essere utilizzata tanto in ambito terapeutico quanto in quello estetico. Nel corso dell’articolo scopriamo di più sulla salicornia, quindi benefici, impieghi, controindicazioni etc. I sali minerali di questa pianta presenti in quantità maggiori sono lo iodio, il ferro e il calcio.

Curiosità

La salicornia è una pianta che l’uomo sfrutta sin dall’antichità. Infatti vi sono molte informazioni interessanti riguardanti questo asparago di mare. Per esempio i Vichinghi, secondo alcune informazioni, la impiegavano per le sue proprietà diuretiche e depurative.

La salicornia viene sfruttata anche in cucina. Non è insolito trovarla come contorno o ingrediente primario di una ricetta, per esempio la pasta con salicornia oppure l’insalata di salicornia bollita. In rete si trovano svariate ricette che prevedono l’uso di questa particolare pianta.

Naturalmente il nome “asparago di mare” è dovuto alla grande somiglianza che questa pianta possiede con il classico asparago proveniente dall’orto. Nel mercato italiano è comune anche la vendita di integratori di salicornia. La forma disidratata è quella che va per la maggiore.

Proprietà benefiche

La salicornia cresce fino a raggiungere 100 centimetri d’altezza e il suo fusto cambia dal rosso a verde in merito alla stagione. Questa pianta è comune anche nel nostro Paese. La raccolta della salicornia avviene durante l’estate.

L’assunzione di salicornia è utile contro la prevenzione di alcune malattie degenerative. È anche in grado di proteggere contro l’invecchiamento cutaneo. L’impiego topico sterilizza e pulisce la zona trattata. Nel campo della cosmesi è conosciuta per idratare e mantenere più giovane la pelle.

Come lo era in passato anche oggi si dimostra adatta per depurare l’organismo da scorie e tossine.

Aumenta le difese immunitarie grazie alla presenza significativa di vitamina C al suo interno.

La salicornia in cucina

In cucina la salicornia è un alimento versatile, il gusto che offre alle ricette è particolare ma buono.

I germogli e la parte superiore della pianta sono destinati all’uso alimentare. Sono deliziose le frittate di salicornia ma anche le zuppe. Generalmente basta bollire la salicornia e aggiungere successivamente sale, pepe e limone per garantirsi un piatto genuino e molto saporito.

Si accosta bene anche coi i crostacei e il pesce. Alcune ricette prevedono di prepararla sott’aceto o sott’olio, in modo che possa durare nel tempo e presentare un gusto particolare nonché sfizioso.

Dove si compra?

Per acquistare la salicornia in maniera semplice e veloce è possibile utilizzare gli shop online. Ovviamente i negozi bio e i mercati ben forniti dovrebbero possedere questa pianta specifica.

Le botteghe di frutta e verdura possono averla, ma generalmente è più difficile in quest’ultimo caso reperirla visto che non è molto richiesta.

Il suo impiego per la cura del corpo la rende comunque più conosciuta e quindi facile da trovare rispetto agli anni passati.

Controindicazioni

Le controindicazioni della salicornia non sembrano essere state riscontrate da parte degli esperti. Tuttavia il suo consumo eccessivo non è indicato a chi soffre di ipertensione, data la presenza elevata di sodio al suo interno. Inoltre non sono completamente da escludere le intolleranze verso alcuni suoi principi attivi. Pertanto è bene assumerne in quantità regolari e moderate.