Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Sgonfiare la pancia: rimedi semplici e naturali

Dopo le feste natalizie, ma più in generale al termine di una grande abbuffata, rimpiangiamo sempre davanti allo specchio i nostri eccessi, guardando la nostra pancia gonfia e sentendoci notevolmente in colpa.

Dopo le feste natalizie, ma più in generale al termine di una grande abbuffata, rimpiangiamo sempre davanti allo specchio i nostri eccessi, guardando la nostra pancia gonfia e sentendoci notevolmente in colpa.

In questo articolo cercheremo di capire come sgonfiare la pancia in tempi brevi e in maniera del tutto naturale, cercando di tornare alla nostra consueta silhouette senza eccedere nell’uso di integratori e senza affidarci a diete drastiche che non fanno in alcun modo bene alla nostra salute.

Quali sono gli alimenti da preferire?

In una dieta depurativa e snellente, non può sicuramente essere priva di alimenti a basso contenuto di grassi, specialmente quelli di origine animale.

Eliminare i lipidi infatti contribuisce a bruciare le nostre riserve di grasso già presenti in eccesso nel nostro corpo, andando a ridurre la pancia mediante i normali processi metabolici.

In sostituzione dei carboidrati possono essere utilizzati alimenti ad alto contenuto di fibre quali il riso e i cereali, i quali, oltre a ridurre l’assorbimento calorico, favoriscono le funzionalità intestinali, andando quindi a sgonfiare la parte bassa dell’addome.

Un’altra abitudine utile per sgonfiare la pancia è quella di assumere grandi quantità di frutta e verdura, dato che i sali minerali e gli antiossidanti in esse contenuti contribuiscono alla depurazione del fegato, così come di tutto il corpo.

Sempre allo scopo di integrare le scorte di energia di solito apportate dai carboidrati e dai grassi, è bene consumare limitate quantità di carne, specialmente quella bianca, in quanto non arreca danni all’organismo e non è correlata al rischio di sviluppare eventuali cellule cancerogene.

Altri due alimenti ricchi di proteine e di sostanze utili all’organismo sono il pesce e le uova, che forniscono il giusto apporto di calorie senza problemi di digestione e fermentazione a livello di stomaco e intestino, che è una delle cause del rigonfiamento addominale.

Yogurt e fermenti lattici per ripristinare la flora batterica

Depurare il corpo con l’acqua

Un capitolo a parte vale la pena riservarlo al ripristino della flora batterica intestinale, spesso compromessa dai nostri ritmi sregolati e dagli eccessi delle feste.

A questo scopo, mangiare yogurt bianco aiuta a mantenere i fermenti lattici vivi e attivi nei processi digestivi, evitando il gonfiore intestinale e sensazioni di ripienezza.

Altra sostanza utile a ridurre la presenza di gas intestinale, e di conseguenza il gonfiore stesso, è il carbone vegetale, che opera in modo meccanico assorbendo l’aria e favorendo la sua naturale espulsione.

Depurare il corpo con l’acqua

I medici da anni cercano di spiegare l’importanza di bere molta acqua durante il giorno: infatti non è importante solo nel periodo estivo, durante il quale perdiamo molti sali minerali con la sudorazione, ma aiuta il nostro corpo ad espellere le tossine, oltre che a favorire il ritmo intestinale, e quindi sgonfiando la parte bassa dell’addome. In più bere molto, tra i 2 e i 3 litri d’acqua al giorno, contribuisce a diminuire la ritenzione idrica, una delle cause del gonfiore alla pancia.

Evitare l’assunzione di alcolici, bevande gassate e ricche di zuccheri

Per quanto riguarda invece i cibi e le bevande da evitare, in primo luogo è bene smettere di consumare alcolici e superalcolici, i quali aumentano la vasocostrizione e impediscono una corretta ossigenazione del sangue.

Inoltre evitare le bibite gassate e ad alto contenuto di zuccheri contribuisce a sgonfiare la pancia, in quanto sia l’anidride carbonica che il glucosio sono fonte di aumento di peso e volume a livello addominale.

Limitare al massimo i cibi ad alto potere fermentante

Come sgonfiare la pancia

Come abbiamo già avuto modo di accennare in precedenza, alcuni cibi, una volta digeriti, cominciano a fermentare sia all’interno dello stomaco che dell’intestino, contribuendo a gonfiare la pancia e facendoci sentire pieni e irritati.

Ciò è dovuto alla presenza e alla formazione di gas addominali e intestinali, con il conseguente senso di bruciore e gonfiore.

Tra questi cibi rientrano in primis i legumi, oltre che ed alcuni tipi di verdure come ad esempio finocchi, verza, cipolle, crauti, cavolfiori, broccoli e carciofi.

Come sgonfiare la pancia con rimedi semplici e naturali

Una volta capito cosa evitare a livello di cibi e bevande, vediamo invece come sgonfiare la pancia attraverso alcuni rimedi efficaci e semplici.

In primo luogo si può sgonfiare la regione addominale mediante il consumo di frutta cotta. Di solito è bene mangiarla di sera, in modo tale da beneficiare dell’effetto snellente e drenante in modo ottimale.

Altro metodo universalmente riconosciuto per gonfiare la pancia è quello di praticare sport, o comunque una sana attività fisica: infatti camminare a passo sostenuto almeno mezz’ora al giorno aiuta il metabolismo a bruciare grassi in eccesso, riducendo i nostri accumuli lipidici e facendoci tornare sani e in forma.

In ultima istanza occorre ridurre lo stress che accumuliamo durante la nostra routine quotidiana.

A tale scopo seguire corsi di yoga, bere tisane rilassanti la sera, o comunque ritagliarsi del tempo per starsene sereni con se stessi, è un’ottima abitudine, che contribuirà a ridurre il gonfiore addominale al pari dei metodi sopraindicati.