Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Stick ovulazione: cos’è e come funziona

Gli stick di ovulazione sono un metodo domestico piuttosto affidabile per monitorare la propria ovulazione, per definire quando si è fertili.

Il test è facile e veloce per capire quando concepire o come metodo anticoncezionale.

Gli stick di ovulazione sono dei test che permettono di rilevare in anticipo quando si è in ovulazione. Questo test rintraccia nell’urina gli ormoni caratteristici di questo status femminile, ovvero l’estradiolo e l’ormone cosiddetto luteinizzante LH, che nel momento dell’ovulazione è alto.

Gli stick di ovulazione si trovano in commercio di solito per essere utilizzati con un apposito micro-computer, anche se si potrebbe tranquillamente interpretare la simbologia del risultato da soli. Solitamente questi strumenti sono formati da 3 pezzi: cappuccio, finestra di lettura e tampone assorbente.

Gli stick di ovulazione si trovano in farmacia di solito. È bene non cercare troppo di risparmiare per avere un prodotto di qualità, soprattutto trattandosi di una questione delicata. Tra i più usati: Persona e Clearplan, altri prodotti si trovano per esempio anche online.

Come si usa

Ogni donna può eseguire da sé il test per definire se è in ovulazione, mediante gli stick di ovulazione, a qualsiasi ora del giorno ella lo ritenga necessario. È sufficiente prendere lo stick e recarsi al gabinetto, è facile veloce e indolore. Il tampone assorbente deve essere messo sotto il getto di pipì direttamente (bastano solo 3 secondi), oppure deve essere immerso per 15 secondi in un bicchierino di carta pulito e asciutto nel quale ci si è curate di raccogliere l’urina. A questo punto si prosegue coprendo il tampone con il cappuccio in dotazione e appoggiando lo stick su una superficie piana. Dopo qualche secondo nella finestrella di lettura, apparirà il risultato che va subito letto, perché se passa troppo tempo i colori sbiadiscono e il risultato si altera.

Il sistema in generale prevede 8 test al mese (a parte il primo mese che ne richiede 16). Ogni mese, il primo giorno di ciclo si preme un tasto speciale del computerino, per impostare l’inizio del ciclo e da questo momento il sistema inizierà a contare. Sarà poi il computerino a richiedervi di fare un test. La luce generata sarà rossa fino a che esso non rileverà la comparsa della linea destra. Sarà rossa fino a quando non saranno passati 2-3 giorni: a questo punto sarà verde.

Facendo conto di tenere lo stick con la mano destra, questa è la simbologia e il risultato che implica:

  • Se nella finestrella c’è una sola linea a sinistra: l’ovulazione è lontana
  • Se ci sono due linee uguali, a sinistra e a destra: l’ovulazione è prossima
  • Se c’è solamente la linea di destra e al massimo solo qualche accenno leggero alla sinistra: l’ovulazione è imminente e può avvenire tra le 36 e le 48 ore dopo.

Sistema contraccettivo

Il risultato dello stick di ovulazione non è una garanzia assoluta (ma al 99%) del fatto che c’è stata l’ovulazione. Solamente il metodo della temperatura basale, può determinare questa informazione, ma la dà quando l’ovulazione è già in corso, di conseguenza non è un metodo adottato di norma. Il computer abbinato allo stick di solito viene usato come sistema contraccettivo, perché dà indicazioni su quando evitare situazioni di “pericolo” e quando invece è possibile fare l’amore tranquillamente.

Il collegamento dello stick al computerino fornito nella confezione di molti di questi, permette un’interpretazione ancora più facile. Segna una luce rossa, come il semaforo, quando leggendo il test dello stick interpreta che si è in giorni fecondi e quindi quando le possibilità di instaurare una gravidanza sono alte. Mentre la luce risulta verde quando la predisposizione non c’è.

Sistema cattura cicogna e test di gravidanza

È chiaro che gli stick di ovulazione possono essere usati allo stesso modo da coloro che vogliono al contrario catturare la cigogna, se non c’è per loro il semaforo del computerino avrà significato opposto. Questi stick, in molti casi, possono anche essere usati come test di gravidanza a partire dal 13 giorno dopo l’ovulazione verificata. In caso di gravidanza, la linea destra sarà evidente, come durante il picco ovulatorio.

Quando la concentrazione di LH arriva ad un livello alto, i giorni sono giusti per concepire, anche se ufficialmente mancano 24-48 ore all’ovulazione. Le probabilità di rimanere incinta sono infatti già elevate, perché gli spermatozoi in quel momento sono capaci di sopravvivere nell’utero fino a 92 ore. È bene comunque tenere presente, che vi sono anche cicli anovulatori, nei quali non vengono prodotte cellule uovo, è questo il caso di persone magari di una certa età. I test si possono usare circa 3-4 giorni prima dell’ovulazione, che presumibilmente sarà il 14° giorno. Gli stick vanno poi usati per monitorare la situazione, fino a quando l’esito è positivo.

Avvertenze

Lo stick di ovulazione va bene quando i cicli sono compresi in un intervallo di 25-35 giorni e i cicli sono all’incirca regolari. Quando i tempi sono troppo irregolari e il range di tempo è più ampio, il sistema potrebbe non essere affidabile.

Gli stick ovulatori sono abbastanza affidabili, ma per utilizzarli in modo corretto si raccomanda di utilizzare le urine del mattino, poiché sono maggiormente concentrate. In ogni caso sarebbe meglio non bere tanti liquidi appena prima di fare il test.