Scarti di lattuga, mai buttarli perché fanno miracoli

Non gettare via gli scarti di lattuga ma usali per avere sempre dell’insalata fresca, coltivata in casa, senza spendere un centesimo, ecco come

Scarti di lattuga mai buttarli perché
Lattuga (Pixabay)

Gli scarti di lattuga non vanno mai buttati, sai perché? Sono utilissimi per essere ripiantati ed avere lattuga sempre fresca in casa. Come è possibile starete pensando? Grazie alla proprietà della lattuga che ha di riprodursi, non solo con la piantumazione dei semi ma anche dal cespo. Quasi sempre lo buttiamo e invece grazie alla talea permette di riprodurre l’insalata partendo dagli scarti.

Il cespo di lattuga va infatti pulito dalle foglie più esterne, rimuovendo anche la parte più bassa e praticando un taglio sul fondo. In questo modo in poco tempo si potrà avere a casa della lattuga senza piantare i semi.

Sarà sufficiente immergere il cespo in un contenitore pieno di acqua e metterlo vicino la finestra, in casa, in modo che sia esposto alla luce. Basterà cambiare l’acqua una volta al giorno. Questo processo dovrà essere ripetuto per circa 15 giorni, tempo necessario a far sviluppare al cespo, le prime radici e qualche fogliolina. A questo punto si passerà alla fase due. Vediamo cosa occorre fare.

LEGGI ANCHE –> Prevenire le malattie cardiovascolari, con uno speciale vegetale è possibile

Scarti di lattuga, piantarli per avere sempre insalata fresca

Scarti di lattuga mai buttarli perché
Lattuga (Pixabay)

Una volta che si sono formate le prime radici al cespo di lattuga, basta tagliere le foglioline più esterne e passare alla fase di inserimento nel terreno. La lattuga dovrà essere trapiantata in un vaso con hummus e torba.

È importante che quello che pensavamo essere scarti di lattuga, ora germogliato, sia interrato ma non eccessivamente in profondità. Bastano due dita e poi si può riempire il vaso di terra. È necessario poi bagnare la terra in modo abbondante per dare alla lattuga la linfa a svilupparsi ancora.

LEGGI ANCHE –>  Bevi caffè? Attenzione all’effetto collaterale che non ti aspetti

Il terreno può essere arricchito, inoltre, anche con del fertilizzante liquido naturale esponendo ancora il vaso al sole. Fatto questo sarà necessario solo attendere che la lattuga cresca in modo molto naturale.

Queste operazioni è anche bello e divertente farle insieme ai bambini che amano sempre imparare cose nuove, sperimentare e stupirsi quando vedono i frutti del loro lavoro. Una volta che la lattuga è nata, è stata raccolta e consumata si può iniziare da capo il processo. In questo modo si avrà sempre la lattuga fresca in casa senza spendere nemmeno un centesimo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *