Pressione alta, tutto quello che devi sapere per non rischiare

Pressione alta, quando è normale e quando no. Ecco alcune cause che possono scatenarla e quando è necessario tenerla sotto controllo

Pressione alta, tutto quello che devi sapere per non rischiare
Pressione del sangue (Gettyimages)

La pressione alta per molti di noi è un vero problema, semplicemente per il fatto che tende ad essere una situazione consueta quando in realtà non dovrebbe.

La pressione alta, infatti, è cosa normale quando è il risultato di alcune condizioni fisiche particolari come sforzi fisici, stati d’ansia, dopo aver assunto farmaci o alcuni alimenti. Insomma situazioni occasionali che non destano preoccupazione in quanto i valori poi tornano nella norma appena uno speciale stimolo ha cessato il suo effetto.

In questi casi è più che normale che la pressione si alzi e le cause sono piuttosto note. In altri però non è poi così facile capire da cosa dipende la maggiore spinta del sangue nelle arterie. Ancora più preoccupante se questa pressione è costantemente alta e un soggetto soffre di ipertensione arteriosa che viene definita come “essenziale” quando non si riesce a capire da quali cause dipenda. Vediamo come si ragiona in questi casi.

LEGGI ANCHE –> Tre motivi per tenere l’aceto di mele sotto la doccia

Pressione alta, le cause più frequenti

Pressione alta, tutto quello che devi sapere per non rischiare
Pressione alta (Pixabay)

Quando la pressione è alta e le cause non sono subito note si pensa sempre ad un duplice ruolo tra la predisposizione genetica ed alcuni fattori ambientali. Nella maggior parte dei casi di ipertensione si pensa a questo con un’incidenza maggiore con l’aumentare dell’età.

L’ipertensione non è da sottovalutare perché rappresenta un fattore di rischio e negli adulti un possibile fattore di morte. Se nel tempo non viene curata e tenuta sotto osservazione può condurre a quello che viene definito un “danno d’organo” a discapito di cuore, retina, rene o arterie.

LEGGI ANCHE –> Limone: un alleato per la nostra salute, un elisir di lunga vita

Quando si parla di pressione alta? Quando i valori vanno oltre quelli normali che devono essere minore di 120 mmHg per la pressione sistolica (massima) e minore di 80 mmHg per la pressione diastolica (minima). Quando ci avviciniamo a valori superiori ai 140 mmHg per la massima e 90 mmHg per la minima possiamo parlare di ipertensione.

Nei casi in cui si conoscono le cause possiamo dire che la pressione alta può dipendere da problemi renali, ormonali, endocrini o anche per via di malattie tumorali. Anche l’obesità, l’alimentazione scorretta, l’abuso di sostanze stimolanti, come il caffè o la liquirizia, l’assunzione di farmaci o il fumo possono essere cause dell’ipertensione.

Uno stile di vita sedentario, l’uso eccessivo di sale e grassi nell’alimentazione come anche la poca frutta e verdure di stagione incidono sull’aumento dei valori della pressione.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *