Repellenti per zanzare in gravidanza: ecco quali possono essere utilizzati

Quali sono i repellenti per zanzare che si possono utilizzare in gravidanza? Vediamo quelli più indicati e qualche consiglio sul corretto consumo.

repellenti per zanzare in gravidanza
(foto pixabay)

Esistono numerosi repellenti per contrastare la presenza delle zanzare durante i periodi caldi. Ma cosa succede se si è in dolce attesa? Questi prodotti possono essere utilizzati? La risposta è si: esistono infatti alcuni repellenti per zanzare il cui utilizzo è possibile anche in gravidanza.

Le zanzare e la gravidanza

Le zanzare rappresentano un vero e proprio fastidio per chiunque, in quanto se ti pungono possono provocare un prurito irritante. Inoltre alcune punture possono lasciare un segno permanente. Ecco perché quando è in arrivo la stagione primaverile si iniziano a comprare appositi repellenti: che si tratti di oli, spray o candele l’obiettivo principale è quello di impedire l’ingresso di questi insetti in casa propria.

rimedio zanzare
(foto pixabay)

Quando una donna è in gravidanza le cose però si complicano. Nascono infatti delle preoccupazioni relative ai repellenti per zanzare. La domanda più comune è di sicuro la seguente: questi prodotti sono sicuri per la salute del bimbo in grembo, oppure possono compromettere la sua salute?

Potrebbe interessarti anche: Repellenti per zanzare: quali scegliere per difenderti da questi insetti fastidiosi

Repellenti per zanzare in gravidanza: quali utilizzare

Durante il periodo della gravidanza, le donne possono affidarsi ad alcuni repellenti per difendersi dalle punture di zanzara. Vediamo quali sono quelli più consigliati:

Prodotti naturali

L’utilizzo di alcuni prodotti naturali è fortemente consigliato. Essi infatti sono efficaci ed in più la quantità di prodotto repellente contenuta al loro interno è minima. Durante la loro applicazione sulla pelle questi prodotti vengono a contatto con la placenta, ma ciò non provoca alcun danno al feto. Ecco una lista di alcuni di essi:

  • oli di geranio,
  • eucalipto,
  • limone,
  • lavanda.
prodotto repellente
(foto pixabay)

Candele alla citronella

Se non si vuole applicare nulla sulla propria pelle, un’alternativa può essere caratterizzata dalle candele alla citronella. Basta accenderle per emanare un odore considerato fastidioso per le zanzare. Tuttavia l’utilizzo di questi prodotti è consigliato soltanto in luoghi aperti, poiché non è buona cosa respirare il loro fumo.

Spray antizanzare

Anche gli spray possono essere usati in gravidanza per tenere le zanzare lontane, ma in questo caso bisogna fare attenzione a cosa c’è scritto sulla confezione. Questo perché i suddetti spray si possono utilizzare soltanto se la loro formula contiene un principio attivo pari o inferiore al 20%. Inoltre si suggerisce di non applicare questi prodotti nelle zone della pelle in cui sono presenti tagli o irritazioni. Infine è necessario lavarsi bene le mani dopo il loro l’utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *