Problemi alla tiroide: 5 sintomi da non sottovalutare

Problemi alla tiroide: quando bisogna allarmarsi? Ecco i 5 sintomi che potrebbero indicarne la presenza. 

Problemi alla tiroide
(Foto Pexels)

Problemi alla tiroide, quali sono i sintomi? Ebbene, ci sono dei segnali specifici che bisogna tenere sotto controllo e che potrebbero suggerirne la presenza. Tra questi figurano stanchezza, mancanza di desiderio sessuale, cambiamenti frequenti di stati d’animo, mancanza di concentrazione e sensazione di freddo improvvisa.

Tiroide, cos’è e suoi principali disturbi

La tiroide è una ghiandola situata nella parte anteriore del collo che regola molte funzioni vitali del nostro corpo. Tra queste, ad esempio, la velocità con la quale vengono bruciati i grassi, il battito cardiaco e l’equilibrio ormonale. I principali disturbi ad essa correlata sono: ipotiroidismo, ipertiroidismo e noduli tiroidei e ognuno di questi agisce in maniera diversa sul nostro corpo.

Ragazza sta male seduta
(Foto Pexels)

Le differenze principali tra ipotiroidismo, ipertiroidismo e noduli tiroidei

Si tratta di tre disturbi correlati ad una ghiandola principale del nostro corpo: la tiroide. L’ipotiroidismo designa l’incapacità della tiroide di produrre e sintetizzare ormoni tiroidei che sono fondamentali per il nostro organismo. L’ipertiroidismo, al contrario, è una produzione eccessiva di ormoni tiroidei, mentre i noduli della tiroide sono ingrossamenti anomali della ghiandola. Spesso questi ultimi si manifestano come conseguenza di ipotiroidismo o ipertiroidismo.

Potrebbe interessarti anche: FT3 alto, cosa significa e cosa comporta questo valore per la nostra tiroide

I sintomi da tenere sotto controllo

Sebbene i problemi alla tiroide siano per loro natura differenti, ci sono dei sintomi che accomunano questi disturbi:

Ragazza preoccupata al pc
(Foto Pexels)
  • Aumento o perdita di peso: sia in condizioni di ipotiroidismo che di ipertiroidismo, si assiste ad una modifica del nostro peso norma. Nel primo caso è frequente un aumento di peso, mentre nel secondo una drastica diminuzione. Questo perché la tiroide regola la velocità del nostro metabolismo basale.
  • Stanchezza e affaticamento: la tiroide svolge un ruolo fondamentale nella regolazione dell’energia corporea, quindi è normale, specie in caso di ipotiroidismo, avvertire frequentemente sintomi di stanchezza o affaticamento.
  • Freddo improvviso: un’altra funzione della tiroide è quella di regolare la temperatura corporea. Sentire improvvisamente freddo, specie in mani e piedi, potrebbe essere un segnale di ipotiroidismo.

Potrebbe interessarti anche: Ipotiroidismo e dieta, i cinque elementi consigliati per migliorare la salute

  • Alterazione di capelli, unghie e pelle: avere la pelle secca, perdere molti capelli o avere le unghie sfaldate è simbolo di un disturbo tiroideo, probabilmente riconducibile a ipotiroidismo.
  • Stato d’animo alterabile: lo squilibrio ormonale causato dai problemi alla tiroide potrebbe corrispondere ad uno squilibrio emotivo, rendendoci improvvisamente ansiosi, depressi o angosciati. In caso di questi repentini cambi d’umore potremmo trovarci davanti ad un disturbo tiroideo.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *