Camminare tutti i giorni: gli effetti sul corpo delle passeggiate mattutine

Camminare tutti i giorni di mattina ha numerosi effetti positivi sul corpo e sulla salute. Ecco cosa succede al fisico se si passeggia prima di fare colazione.

camminare tutti i giorni corpo
(Foto Pexels)

Mantenersi attivi è il principale modo per restare in forma. In molti però credono che ciò significhi praticare sport ad una certa intensità. Mentre le attività fisiche più impegnative forniscono certo dei risultati più immediati e più evidenti c’è una semplice azione che può sostituire la palestra. Spesso viene sottovalutato il potere della camminata a causa del poco sforzo che richiede. Camminare ogni giorno invece può dare dei risultati sorprendenti sotto più punti di vista e a beneficiarne è tutto il corpo.

Perché camminare tutti i giorni fa bene

Camminare, ormai lo sappiamo, fa molto bene alla salute. È un’attività che coinvolge tutto il corpo senza richiedere un grande sforzo fisico. Se praticata in modo costante può essere il metodo perfetto per rimanere in forma e non aumentare di peso.

camminare tutti i giorni corpo
(Foto Pexels)

Camminare aiuta a tonificare i muscoli e mantenere in allenamento il sistema cardiocircolatorio. Inoltre, soprattutto per chi conduce una vita sedentaria, può aiutare a ridurre lo stress causato dallo stare seduti a lungo. Camminare di mattina prima di fare colazione aiuta a prepararsi al meglio per la giornata lavorativa che deve venire.

Cosa succede al corpo camminando tutte le mattine

Camminare la mattina prima di colazione potrebbe essere il momento della giornata migliore per massimizzare i benefici dati dall’attività. Alcuni studi sostengono che allenarsi a stomaco vuoto può aiutare a bruciare più massa grassa. Tuttavia ciò non significa che in questo modo si dimagrirà più velocemente.

camminare tutti i giorni
(Foto Pexels)

Quando il corpo svolge importanti attività fisiche trae le proprie energie dalle riserve di carboidrati, grassi e proteine presenti nell’organismo. Camminare a digiuno potrebbe avere per questo numerosi benefici ma anche qualche svantaggio. Iniziamo col vedere quali sono i vantaggi:

Aiuta a dimagrire

Venendo dal digiuno notturno il corpo ha scarse quantità di glicogeno, l’organismo reagisce quindi prendendo le proprie fonti d’energia dalla massa grassa bruciandola. Secondo alcuni studi allenarsi a stomaco vuoto aumenta la combustione dei grassi anche dopo l’esercizio fisico. La mezzora di cammino prima della colazione quindi, influenza positivamente anche il resto della giornata.

Potrebbe interessarti anche: Camminata veloce: tutti i benefici che comporta questo hobby

Riduce il rischio di malattie cardiache

L’American Heart Association ha pubblicato uno studio che rivela che la camminata veloce riduce il rischio di malattie cardiache. Inoltre a parità di energia, essa risulta più efficace della corsa. Entrambe le attività coinvolgono gli stessi gruppi muscolari e trenta minuti sono sufficienti per stare bene.

Riduce lo stress

Uscire di casa, respirare aria fresca e vedere la luce del sole al mattino migliora l’umore, genera pensieri positivi e diminuisce lo stress. Inoltre, anche a livello chimico, nel corpo vengono prodotte endorfine grazie all’attività fisica che sono gli ormoni che determinano lo stato di benessere psicofisico.

Aumenta la produttività e stimola la creatività

Se è possibile, scegliete di camminare in mezzo alla natura. Gli ambienti naturali infatti raddoppiano le capacità creative aiutando anche a riposare la mente.

Potrebbe interessarti anche: Camminata meditativa: benefici e perché praticarla

Gli svantaggi del camminare la mattina

Camminare tutti i giorni prima di colazione porta l’organismo a trarre energia dalle proteine, alla lunga questo può risultare in una riduzione della forza del corpo e della massa muscolare.

Chi soffre di pressione bassa dovrebbe tenere inoltre in considerazione che in questo momento della giornata la pressione tende ad essere più bassa. Assumere del caffè o attendere una decina di minuti può aiutare chi percepisce i fastidi legati alla pressione bassa.

Potrebbe interessarti anche: Camminare con il caldo: i consigli su come farlo nel migliore dei modi

L’allenamento a stomaco vuoto comunque deve essere praticato con moderazione e non è adatto a tutti. Soprattutto se si parte da uno stato di scarso allenamento fisco è bene fare attenzione.

Elena O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *