Tampon tax: tutte le farmacie che hanno tolto l’Iva sugli assorbenti

Il ciclo non è un lusso. Alcune farmacie in tutta Italia hanno però iniziato ad eliminare la Tampon tax, ossia l’Iva del 22% che nel nostro paese paragona assorbenti a beni di lusso e non a ciò che realmente sono: beni di prima necessità.

Tampon tax
(Foto Pexels)

Gli assorbenti in Italia sono ancora considerati beni di lusso e tassati al 22 per cento. Ma alcune farmacie hanno iniziato a eliminare la famosa Tampon tax. La prima catena ad aderire a questa iniziativa è stata quella delle farmacie Lloyds (a questo link potete vedere dove si trova la più vicina alla vostra città). Dunque, fino a dicembre 2021, tutte le 260 farmacie Lloyds italiane, applicheranno uno sconto su una serie di marchi di assorbenti, proprio del 22%, in modo da azzerare, il costo dell’Iva per i propri clienti.

Il ciclo non è un lusso è la frase simbolo utilizzata. Gli assorbenti sono un bene di prima necessità. E dunque non è giusto applicare l’Iva del 22%. E’ una misura assolutamente discriminante. L’iniziativa delle farmacie Lloyds proseguirà fino a capodanno 2021. Il loro intendo è quello di ispirare un’azione legislativa, e che si abolisca l’Iva su questi beni necessari a tutte le donne.

Potrebbe interessarti anche: Assorbenti usa e getta: le alternative ecosostenibili per vivere bene il ciclo

Tampon tax, una battaglia ancora da vincere

Tampon tax
(Foto Pexels)

I primi paesi ad aver eliminato la tampon tax, sono il Regno Unito, la Nuova Zelanda e la Scozia dove vengono anche distribuiti assorbenti gratis alle studentesse. In Italia ancora non è stato ancora preso alcun provvedimento per cambiare le cose. Alcune farmacie che hanno deciso di eliminazione l’Iva di proprio iniziativa hanno iniziato un movimento che dovrà trasformarsi in un provvedimento legislativo.

Le farmacie Lloyds non sono le uniche, anche le farmacie comunali di Firenze hanno eliminato l’Iva sugli assorbenti. Con una delibera comunale, Firenze, è diventata il primo capoluogo di Regione in Italia dove si possono trovare assorbenti senza la Tampon tax.

Potrebbe interessare anche: Mestruazioni abbondanti: perché se ne soffre e come risolvere

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Onde Rosa (@associazione.onderosa)

Esiste inoltre un’associazione chiamata Onde Rosa, che già anni fa aveva lanciato una petizione su Change.org per chiedere lo stop alla Tampon tax, raggiungendo quota 460mila firme. Anche se il tema della disparità di genere sia presente nel nostro quotidiano, la politica si vergognava a parlare di ciclo e quindi quasi nulla è ancora cambiato.

Quest’anno, anche Coop Italia, la rete di supermercati, che ha dichiarato di sostenere la richiesta di Onde Rosa, per la settimana della donna, ha scontato tutti gli assorbenti presenti sugli scaffali come se l’ aliquota Iva fosse ridotta al 4%.

Laura Della Corte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *