Come fare un barbecue: consigli e strumenti per un perfetto BBQ

In estate (e non solo), fare un barbecue è un ottimo modo per cucinare carni e verdure in famiglia o con gli amici: ecco come farlo al meglio.

come fare un barbecue bbq
(Foto Pexels)

Cucinare con un barbecue può essere un ottimo modo per divertirsi con la famiglia e gli amici, apprezzando piatti di carne e verdure dal sapore davvero unico. Spesso l’affumicatura e la cottura alla griglia riescono ad elevare anche ingredienti semplici a livelli molto apprezzati di qualità. Ma ci vuole il giusto metodo per fare un buon barbecue, solo apparentemente semplice.

Come preparare ed usare il barbecue

Prima di iniziare a cucinare, avere un barbecue e una griglia in buone condizioni è fondamentale. Per questo è importante tenere ben pulite le griglie, pulendole velocemente dopo ogni cottura. Inoltre, sarà importante fare una pulizia più approfondita durante l’anno (una o due volte all’anno saranno sufficienti).

come fare un barbecue bbq
(Foto Pexels)

Questo passaggio è necessario perchè i grassi e gli olii dei cibi si possono accumulare sia sopra che sotto la grata, tendendo a marcire con il caldo e quindi a dare un sapore sgradevole al cibo in cottura.

Usiamo una spazzola ed una spatola per rimuovere lo sporco, magari usando anche un detergente apposito. Non usiamo normale sapone, che può rovinare il sapore del cibo.

Le griglie a carbone sono molto più professionali rispetto a quelle a gas. Certo, un barbecue a gas è più comodo, economico e facile da pulire. Ma se vogliamo davvero un barbecue di alto livello, il carbone diventa indispensabile.

Potrebbe interessarti anche: Zucchine grigliate: tutti i trucchi per preparare questo piatto al meglio (VIDEO)

La temperatura può essere molto superiore, con cotture più brevi; inoltre potremo aggiungere della legna per insaporire la carne con il fumo. E poi, c’è di sicuro tutta un’altra soddisfazione a cucinare con un barbecue a fuoco “vero”, no?

Inoltre, acquistiamo degli accessori per barbecue come pinze o tenaglie apposite, piuttosto che una forchetta: meglio evitare di bucare la carne, potrebbe perdere troppi succhi. E un termometro, ci aiuterà a sapere se la cottura della nostra carne è perfetta.

Come cuocere ed utilizzare gli ingredienti

E passando agli ingredienti, la regina del barbecue è di sicuro la carne. Di solito, si usano costolette e bistecche, ma la regola è sempre: cuciniamo sul barbecue dei tagli di carne piuttosto spessi.

zucchine sulla griglia
(Foto Pixabay)

Un taglio più spesso, infatti, aiuta ad avere la perfetta combinazione di cottura del bbq: un esterno ben cotto e con una crosticina croccante, ed un interno succoso e tenero.

Una bistecca più spessa (parliamo di un taglio da 2,5 a 5 cm circa) riesce e mantenere un interno cotto lentamente mentre l’esterno si cuoce completamente, mentre una bistecca troppo sottile risulterebbe stracotta.

Potrebbe interessarti anche: Barbecue, attenzione ai rischi per la salute

I condimenti vanno tenuti sul semplice, invece: sale e pepe di certo, ma non c’è bisogno di esagerare. Valorizziamo gli ingredienti evitando troppe salse che coprirebbero un buon taglio di carne (magari un po’ di sapore affumicato con una salsa Smoke, ma non serve molto di più).

Saliamo la carne circa 40 minuti prima di partire con la cottura, così che il sale non ne assorba troppo i succhi come succede quando la saliamo immediatamente prima di cuocerla.

Il pepe può invece essere aggiunto anche dopo la cottura, anche perchè tende a bruciare facilmente. Meglio macinarlo sulla carne a fine cottura, mentre riposa prima di essere servita.

F. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *