Rimedi naturali contro le meduse: cosa fare e cosa no

Il cambiamento climatico ha portato le specie tropicali a popolare sempre più frequentemente i nostri mari. Seguite i nostri rimedi naturali contro le meduse per un’estate sicura.

morso meduse rimedi naturali
(Foto: Pexels)

Essere punti dalle meduse è un’esperienza fastidiosissima sui cui girano, oltretutto, molti miti. Gonfiore, dolore e shock anafilattico sono solo alcuni dei sintomi da puntura di medusa. Per difendersi, il primo passo è evitarle il più possibile. Il secondo, mettere in atto una serie di regole da non sottovalutare. Il terzo? Far riferimento a rimedi naturali sicuri.
Si stima che nel mondo siano almeno 150 milioni le persone che ogni anno incappano in una medusa. E in alcuni casi l’incontro si è rivelato fatale. Vediamo, quindi, insieme cosa è davvero possibile fare e cosa è meglio di no.

Cosa fare e cosa non fare

morso medusa rimedi naturali
(Foto: Pexels)

Partiamo sfatando alcuni miti. È assolutamente sconsigliato passare la sabbia, il ghiaccio o l’acqua dolce fredda sulla parte dolorante. E lo stesso vale per il calore.

Potrebbe essere, invece, un’ottima idea sciacquare innanzitutto la parte con l’acqua di mare. Aiutatevi con una carta di credito o con la lama del coltello (dalla parte non seghettata) per rimuovere eventuali tentacoli residui, così da fermare l’azione delle tossine.

Cercate di non grattarvi né di applicare l’aceto o l’ammoniaca. L’idea che puntura di medusa e pipì vadano d’accordo, è infatti, solo una leggenda metropolitana. Per la disinfezione, usate il bicarbonato.

Evitate di esporre la parte al sole. Per qualche giorno, meglio se la coprite con una garza, in modo da allontanare il rischio di ulteriori infezioni.

Non usate pomate antistaminiche o cortisone, che nulla possono contro le meduse. Piuttosto, se riscontrate sintomi quali: pallore, giramenti, mal di testa e sudorazione eccessiva, andate subito dal medico.

Potrebbe interessarti anche: Anemone di mare: un tripudio di colori cui è bene prestare molta attenzione

Evitatele

meduse rimedi naturali
(Foto: Pexels)

Quanto dura una puntura di medusa? Anche 20 minuti. Ecco perché il miglior primo rimedio è sempre la prevenzione. I “bollettini dal mare” sono infatti in grado di avvisare i bagnanti sulla presenza o meno di meduse, che preferiscono le grandi profondità così come la superficie.

In genere, quando le meduse compaiono, l’acqua si presenta calda, calma e limpida. Se ne avvistate una, spostatevi, e andate a fare il bagno da un’altra parte. Anche quando sembrano piccole. Perché i loro tentacoli possono raggiungere una distanza di 20 metri!

Se siete già in acqua, non agitatevi. Proprio per evitarle di urtarla. Stesso discorso se siete già stati punti, per tenere a bada gli effetti del veleno e le conseguenze del morso di medusa.

Infine, portate sempre con voi un gel astringente al cloruro d’alluminio. La concentrazione dal 3 al 5 per cento è ideale per contrastare gli effetti della tossina.

Potrebbe interessarti anche: Come comportarsi dopo una puntura di vespa e quali sono i principali rimedi da adottare

I rimedi naturali contro le meduse

cloruro di alluminio
(Foto: Pexels)

I rimedi naturali contro il morso di una medusa sono ancora poco conosciuti, oscurati da tutti i miti che circolano a riguardo. Ma esistono e sono anche approvati dagli esperti.

Quindi facciamo un breve punto della situazione, in modo da sapere cose fare e cosa assolutamente da non fare, in caso si venga punti da una medusa. Affinché le vostre vacanze siano più sicure e tranquille.

  • Utilizzare una app per sapere dove si trovano le meduse (o leggere i bollettini del mare)
  • Utilizzare gli occhialini quando si va a fare il bagno
  • Non agitarsi in caso di avvistamento e se si è subito il morso di una medusa
  • Non usare acqua dolce
  • Non usare l’aceto
  • Non applicare l’ammoniaca
  • Non esporre la parte al sole
  • Non strofinarla con la sabbia
  • Ma sciacquare la parte con l’acqua di mare e disinfettarla col bicarbonato
  • Applicare una crema naturale contro le meduse al cloruro di alluminio
  • Coprire con una garza
  • Non esporsi al sole per qualche giorno
  • Andare dal medico se notate sintomi non localizzati

Per ricevere tutte le informazioni e i consigli su benessere e green lifestyle, seguiteci su Instagram e Pinterest.

La Ica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *