Carrefour, richiamati diversi prodotti: fate attenzione | FOTO

L’azienda rende noti i dettagli che riguardano alcuni articoli alimentari contaminati da una sostanza tossica. Quali sono i prodotti venduti da Carrefour ritirati.

Carrefour lista di richiami alimentari
Carrefour lista di richiami alimentari Foto dal web

Nei giorni scorsi la nota catena di supermercati Carrefour ha diffuso alcuni richiami alimentari sul proprio sito web ufficiali. Si tratta di circolari che anche il Ministero della Salute ha a sua volta pubblicato sul proprio sito web ufficiale, all’interno dell’apposito spazio riservato a situazioni di questo tipo.

I richiami alimentari indicati da Carrefour sono motivati tutti dalla stessa problematica. I controlli sulla qualità degli stessi hanno portato all’emergere della presenza di ossido di etilene in un ingrediente tra quelli utilizzati. Si tratta di farina di semi di carrube, contaminata da questo pesticida. E le notifiche di ritiro dagli scaffali riguardano i seguenti prodotti venduti all’interno dei propri supermercati:

  • Yogurt intero al pistacchio e mandorla 150 g
  • Yogurt Intero al pistacchio 2×125 g
  • Crema da cucina vegetale uht a lunga conservazione

Potrebbe interessarti anche: Nuova tv, come richiedere il bonus rottamazione: modalità e requisiti

Carrefour, i dettagli sui richiami alimentari comunicati

Riguardo al primo articolo alimentare apprendiamo che il produttore è Latte Montagna Alto Adige Soc. Agr. Coop. Il numero di lotto richiamato è 18/20/23/31.08.21 con data di scadenza o termine minimo di conservazione 31 agosto 2021.

Il lotto del secondo prodotto è 29.07.21+13/20/26.08.21 mentre per il terzo è 21090, con scandenza al 26/12/2021. In tutti questi casi si richiede di restituire i prodotti indicati al punto vendita Carrefour dove è avvenuto in precedenza l’acquisto.

Ciò darà modo alla clientela di ottenere il rimborso della cifra spesa. non è richiesta la presenza dello scontrino, visto che si tratta di situazioni che riguardano l’incolumità dei consumatori.

Potrebbe interessarti anche:  Smartphone, come proteggere il cavo del telefono: qualche consiglio utile

Potrebbe interessarti anche: Aurora Ramazzotti, twerking da favola col bikini che fa tendenza FOTO

I due yogurt al pistacchio provengono dallo stesso stabilimento, situato a Bolzano. L’altro (la crema da cucina vegetale hut a lunga conservazione, n.d.r.) è realizzato invece nella fabbrica del produttore Unigrà srl, ubicata a Conselice, in provincia di Ravenna.

Di recente la Commissione Europea ha stabilito che qualunque prodotto con all’interno tracce in quantità anche infinitesimale di ossido di etilene sono da ritirare con effetto immediato dalla vendita. Non esiste quindi una soglia minima tollerabile.

Foto dal web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *