Multiprese o ciabatte: cosa bisogna sapere per un corretto funzionamento

Multiprese o ciabatte, averne in casa è molto utile. Ci sono, però, diverse accortezze da tener presenti: cosa è importante sapere per non correre rischi.

bonus pc come richiedere
(Foto Pexels)

Nel mondo globalizzato gli elettrodomestici sono sommati alla quantità di accessori tecnologici che ne derivano: una lavatrice o il forno a microonde, oggi, possono essere messi in funzione a distanza con l’aiuto dell’intelligenza artificiale o le tecnologie da remoto. Ultimi ritrovati come Alexa sono la dimostrazione che si andrà sempre di più verso la commistione fra tradizione e modernità con mezzi e utensili all’avanguardia: dove c’è un accessorio, quasi sempre, si cela una presa.

Più accessori servono, maggiori saranno le prese con cui fare i conti. Motivo primario per cui si adoperano le ciabatte: ovvero una stecca di prese disponibili in simultanea dove collocare i vari cavetti e attacchi per far funzionare gli strumenti disponibili. Se da un lato sembrano comode, dall’altro è necessario agire con cautela e prestare attenzione. Soprattutto in fase d’acquisto. Cosa bisogna sapere per evitare rischi e compravendite incaute: come preservare la ciabatta nel modo migliore.

Leggi anche – Come scegliere i cuscini per divano: forme, grandezza, colori e quantità

Multiprese o ciabatte: i dettagli che potrebbero cambiarne (in meglio) l’utilizzo

pc
Foto da Pixabay

In primis occorre verificare se è presente il marchio CE, imprescindibile in questo tipo di ausili. Serve ad attestare il corretto funzionamento dell’oggetto e la portabilità dello stesso. Secondo le norme di legge vigenti. A tal proposito, la portabilità di una ciabatta determina il tipo di voltaggio che può sostenere: la quantità di Watt disponibili. Se si supera una certa soglia, potrebbero esserci rischi gravosi come blackout o danneggiamento degli apparecchi elettronici collegati fino alla compromissione dell’intero impianto elettrico della casa.

Appurato il tipo di sostenibilità e portabilità, è possibile fare i conti – in termini di energia a disposizione – con la capacità della ciabatta stessa. Inoltre è sconsigliabile utilizzare l’ausilio in stanze umide, come il bagno, poiché le particelle d’acqua potrebbero compromettere i componenti in uso e scatenare pericolosi cortocircuiti. Stesso discorso per la polvere: mantenere le ciabatte isolate da luoghi polverosi è fortemente raccomandato per evitare frizioni e malfunzionamenti di sorta determinati anche dal numero di spine presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *